Prove

Ssangyong Tivoli: datele una chance perché la merita [Video]

-

Bel look, buon motore, consumi parchi e un sound a bordo pazzesco grazie all'impianto JVC. La Green Sound convince non poco!

Voglio essere sincero con voi. A me la Ssangyong Tivoli piace eccome. Sarà la variazione bicromatica di quella che abbiamo avuto in prova, sarà la sua essenza sbarazzina che non impegna (almeno rispetto ai duemila crossover da millesima euro con elenchi optional in stile muraglia cinese), però ripeto: mi piace. Già al primo sguardo, ti rendi conto che pur arrivando da lontano non è così distante dai gusti europei. Che poi noi europei siamo gente semplice; cosa chiediamo oggi a una macchina? Che stia rialzata da terra in termini di posizione di guida, che stia in strada in termini di tenuta, che non costi come un bifocale di periferia, e che consumi poco. Tivoli rispecchia tutto questo. Dentro, chiaramente, qualcosa viene ceduto al lusso dei SUV che spesso proviamo per Automoto.it, ma in realtà è sostanza che non ci fa storcere il naso. Certo, la plastica regna sovrana, ma non sento la necessità di lamentarmi. Cosa non mi piace? Meglio dire cosa non mi piacerebbe: non mi piacerebbe il JVC after market a disposizione come infotainment se… non ci fossero Apple CarPlay e Android Auto compresi. E ci sono. Quindi perché lamentarsi? I sensori di parcheggio? Ci sono. La retrocamera? C’è, anche se è posta in modo da schiacciare un po’ troppo l’immagine. La qualità dell’audio? C’è, perché ci sono amplificatori e subwoofer. Insomma, mi piace.

Come si guida

Il nostro è il motore benzina 1.6 litri da 128 CV che sfodera una coppia massima di 160 Nm. Coppia non elevatissimo, va scritto, ma che ci consente una vita tranquilla mentre intorno a noi è il caos. Cambio a sei rapporti, senza infamia né lode, e consumi che in città ci permettono di fare circa 12, 13 a limite autostradale, 16 a 110 orari. A livello di adas? La frenata di emergenza, mentre da segnalare la durezza del volante, con le modalità di guida a disposizione solo sulla versione con il cambio automatico. Comportamento sincero, e in generale la voce del motore che entra solo a regimi alti, per un’insonorizzazione certamente migliorabile.

In conclusione

Parliamo di cifre. Si parte da 14.900 euro, ma la nostra Green Sound costa 24.500. Troppi? Forse, però in realtà ci sono 5.000 euro di sconto già pronti da mettere sul piatto. La capienza dietro è per tre persone di taglia media. Il bagagliaio permette qualcosa di più dell’utilizzo cittadino, le garanzie tante, perché ci sono 5 anni, con 5 anni di manutenzione, 5 anni di casco, furto e incendio, e quanti anni di assistenza stradale? Bravi, 5, avete studiato. Io fossi in voi un’occhiata gliela darei. E perché no?

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Ssangyong Tivoli
Modelli top Ssangyong
Maggiori info
Ssangyong