ginevra 2014

Abarth '695 biposto'

-

Il Salone di Ginevra 2014 rappresenta per lo Scorpione l'occasione per presentare al grande pubblico l’Abarth '695 biposto', la più veloce Abarth stradale di sempre

Abarth '695 biposto'

Il Salone di Ginevra 2014 rappresenta per lo Scorpione l'occasione per presentare  al grande pubblico l’Abarth '695 biposto', la  più veloce Abarth stradale di sempre.

L’Abarth '695 biposto' è equipaggiata con cambio ad innesti frontali con comando ad H  e con un motore da 1.4 litri T-jet da 190 CV, che, forte di un peso contenuto entro una quota di 997 Kg, presenta un rapporto peso/potenza di 5,2 kg/CV, permettendo un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 5,9 secondi e una velocità massima di 230 km/h.

L’Abarth '695 biposto' è dotata di sistema di scarico Akrapovic, ammortizzatori regolabili Extreme Shox, data logger digitale MXL , sedili Abarth Corsa by Sabelt con cintura 4 punti, impianto frenante Brembo, cerchi OZ da 18 pollici alleggeriti e rollbar posteriore in titanio firmato Poggipolini.

Il contenimento delle masse è un risultato che è stato possibile raggiungere grazie all’eliminazione di: sedili posteriori, fari allo xenon, fendinebbia, climatizzatore, finestrini elettrici e impianto radio, per garantire le migliori prestazioni possibili.

L’Abarth ‘695 biposto’ dispone di un cambio a innesti frontali (dog ring) con differenziale autobloccante e frizione di derivazione racing. L'interfaccia con il pilota è una torretta interamente realizzata in alluminio con selezione delle marce ad H. Si tratta di un contenuto realizzato da Bacci Romano e viene proposto in alternativa al cambio manuale a 5 rapporti, abbinato per la prima volta ad una potenza di 190 CV.

Tutto nella Abarth '695 biposto' parla il linguaggio del mondo delle competizioni. A partire dall'intercooler disposto in posizione frontale con specifiche tubazioni ispirate dalle vetture racing, passando per la scatola filtro ad aspirazione dinamica con finiture in carbonio by BMC. Premendo il tasto Sport sul cruscotto avviene l'apertura totale della valvola sullo scarico.

La dotazione di serie comprende: ABS, ESP e TTC, differenziale autobloccante a dischi e frizioni, sistema frenante Brembo con dischi anteriori flottanti ventilati e forati (305X28mm) con pinze monolitiche a quattro pistoncini (4X38mm).  Inoltre, la vettura è dotata di ammortizzatori con regolazione in altezza e idraulica Extreme Shox. Completano la dotazione i cristalli anteriori fissi con sportelli scorrevoli in policarbonato e, abbinati a pneumatici 215/35 R18, i cerchi da 18 pollici alleggeriti by OZ.

La carrozzeria è caratterizzata da un inedito colore Grigio Performance a effetto materico e ulteriormente arricchita da finiture in titanio per baffo anteriore, maniglia porte, portellone, maniglione posteriore, lenti copri mozzo, colonnette ruote e tappi di acqua, olio e carburante.

Il cofano ha un design specifico a due 'gobbe', ispirato alla classica 124 Abarth, ed è realizzato in alluminio. Calotte specchi e ricoprimento dei montanti sono in carbonio. Il carbonio unisce stilisticamente gli esterni agli interni, caratterizzati da inserti fascia plancia, pannelli anteriori e posteriori, ricoprimento tunnel centrale e freno a mano realizzati con questo materiale.

All'interno spicca inoltre un rollbar posteriore in titanio realizzato dalla Poggipolini, un'azienda riconosciuta per le lavorazioni meccaniche ad altissima. Il  vano posteriore - privo dei sedili - è caratterizzato da un rivestimento in materiale tecnico che, come la carrozzeria, richiama il colore dell'asfalto. Inoltre, al rollbar sono agganciate una rete 'anti intrusione', per trattenimento dei bagagli, e le cinture a quattro punti, entrambe dal sapore Racing e realizzata da Sabelt, principale produttore di cinture e di sedili per auto da competizione.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Abarth 500
Modelli top Abarth
Maggiori info
Abarth