Novità

Bugatti Chiron Pur Sport, ancora più esagerata

-

Prodotta in sole 16 unità e con un costo superiore ai tre milioni di euro, la Bugatti Chiron Pur Sport è ancora più esclusiva rispetto alla versione "standard"

Il Salone di Ginevra 2020 avrebbe dovuto vedere il debutto di una versione inedita della Bugatti Chiron: la cancellazione della kermesse elvetica ha trasformato la presentazione della Chiron Pur Sport in un evento digitale. La Chiron Pur Sport è equipaggiata con il consueto W16 quadriturbo di 8.0 litri, che in questa variante è abbinato ad un cambio automatico ricalibrato. La potenza massima resta di 1.500 CV, ma i giri/min salgono a 6.900, 200 in più della Chiron base. L'ottimizzazione dei rapporti del cambio, spiegano da Bugatti, garantisce alla Chiron Sport una migliore risposta. 

La Bugatti Chiron Pur Sport vanta anche delle modifiche alla carrozzeria, con un frontale pensato per migliorare l'efficienza aerodinamica, grazie a delle prese d'aria maggiorate. Sul posteriore campeggia uno spoiler dell'ampiezza di 1,9 m, capace di generare una considerevole deportanza. I terminali di scarico, realizzati mediante stampa 3D in titanio, garantiscono un contenimento del peso. La Chiron Pur Sport utlizza pneumatici speciali sviluppati da Michelin, con cerchi dedicati; il comparto delle ruote è pensato con un occhio all'aerodinamica e al raffreddamento dell'impianto frenante. 

La Bugatti Chiron Pur Sport vanta anche modifiche importanti al telaio, con un assetto delle sospensioni con molle più rigide del 65% all'anteriore e del 33% al posteriore, e un sistema adattivo votato all'ottenimento della massima performance. La Chiron nella variante Pur Sport subisce anche una cura dimagrante: grazie alla riduzione del peso delle ruote e dei dischi freno, la vettura segna 50 kg in meno sulla bilancia rispetto alla Chiron tradizionale. Della Chiron Pur Sport saranno prodotti 16 esemplari. Il prezzo? Astronomico: 3,2 milioni di euro, IVA esclusa.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento