mostra aiuto
Accedi o registrati
naias 2016

Chrysler Pacifica, la prima ibrida di FCA

-

Debutta a Detroit il nuovo monovolume che sostituisce la Voyager che avrà anche una motorizzazione ibrida plug-in. Potrebbe arrivare anche in Europa

Chrysler Pacifica, la prima ibrida di FCA

Una delle principali novità del Gruppo FCA al Salone di Detroit 2016 è la Chrysler Pacifica, il nuovo monovolume che va a sostituire la Voyager (negli USA conosciuta con lo storico nome di Town & Country) e soprattutto rappresenta il primo modello ibrido del Gruppo italoamericano.

La Chrysler Pacifica mantiene le dimensioni del modello uscente (è lunga quasi 5 metri e 20) e permette di ospitare a bordo fino a 8 passeggeri. Sia gli interni che gli esterni sono allineati alle linee delle Chrysler odierne (Chrysler 200 in primis) e le proporzioni sembrano ispirarsi più a quelle di un crossover che a quelle di una monovolume familiare tout court, una tendenza avviata dalla Renault Espace. Tra le caratteristiche più interessanti, il portellone e le porte scorrevoli ad apertura automatica (basta avvicinare un piede al sottoscocca) e un aspirapolvere integrato nel bagagliaio.

Negli USA la Chrysler Pacifica verrà commercializzata a partire dalla prossima primavera con l'ultima evoluzione della motorizzazione V6 Pentastar 3.6 litri la cui potenza sale a 287 CV. Questa unità verrà impiegata anche sulla Pacifica Hybrid, che sarà spinta oltre che dall'unità termica con una potenza abbassata a 248 CV anche da un motore elettrico alimentato da una batteria agli ioni di litio da 16 kWh ricaricabile anche dalla rete elettrica domestica. 

L'autonomia complessiva nella sola modalità elettrica sarà di circa 48 km, mentre il dato di consumo dichiarato (calcolato secondo le norme americane) si aggirerà intorno alle 80 miglia per gallone (circa 3,5 litri/100 km).

Non è escluso che la Chrysler Pacifica venga importata anche in Europa, anche se è da capire con quale marchio visto il progressivo disimpegno del brand Lancia con il quale sono stati rimarchiati negli ultimi anni i modelli Chrysler. Difficile, comunque, che lo sia con i motori a benzina adottati negli USA, ma FCA ha a disposizione diverse unità Diesel, molto più appetibili per il mercato del Vecchio Continente.

  1 di 30  
  • lucfont80, Milano (MI)

    Parte anteriore molto bella e tanto tanto spazio (8 posti). Aggiungendo la parte ibrida, con il risparmio di carburante, è una macchina ottima!
Inserisci il tuo commento
Chrysler

Altri su Chrysler Voyager

Usato: Chrysler Voyager

Vedi tutti
Indietro Avanti