mostra aiuto
Accedi o registrati
essen 2017

Kreisel Evex 910e: la Porsche 910 che corse Le Mans diventa una stradale elettrica

-

0-100 in 2,5 secondi e range 250 Km per la Special austriaca da un milione di euro

Kreisel Evex 910e: la Porsche 910 che corse Le Mans diventa una stradale elettrica

Vi impressiona la Tesla per quanto è capace di fare ma non per lo stile? Non disdegnate le repliche al posto delle originali, specie se già le originali non erano troppo reperibili il secolo scorso? Beh, un po’ di curiosità la stimolano allora i tre fratelli austriaci Kreisel, che negli ultimi mesi hanno collaborato con Evex per mettere in funzione e a disposizione di possibili acquirenti, il loro primo gioiellino venduto al pubblico, dopo varie lavorazioni artigianali in pezzo unico, dedicate anche a personaggi illustri (vedasi Arnold Schwarzenegger).

Gioiello sì, pensando al costo e al pregio, poiché si tratta di una realizzazione su ispirazione 910 Porsche: auto oggi mitica non solo perché la usò Steve McQueen, che a 50 anni dalla sua partecipazione a Le Mans (piazzandosi al sesto posto nel 1967, con discreti risultati anche in campionato) diventa elettrica dopo le cure sotto il bel vestito classico. Viene presentata ad un evento in quel di Essen questo weekend e fa già parlare di se in tutto il mondo.

 

La Kreisel EVEX 910e, replica della rarissima tedesca prodotta in soli trentacinque esemplari di varia configurazione, sempre per uso gara, non correrà in pista ma viaggia ben più veloce della sua musa ispiratrice: dichiarata velocità massima 300 km/h, con uno 0 a 100 km/h in 2.5 secondi, usando motore elettrico da 360 kW, ovvero ben 490 HP e 770 Nm a disposizione dei fortunati conducenti.

 

Pregevole interpretazione o sacrilegio? A ognuno il proprio giudizio sul lavoro fatto dagli austriaci

 

Per fornire i 350 Km di autonomia dichiarata ci sono 53 kWh di batterie al litio, con raffreddamento a liquido per il sistema che ha soppiantato il vecchio motore 3.2 da 320 CV che Evex usava già nelle sue poche repliche prodotte dagli anni Settanta (l’originale Porsche degli anni Sessanta usò anche un piccolo otto cilindri). La massa è di 1100 Kg, di cui 340 Kg per le batterie mentre la trasmissione ha due rapporti, con differenziale autobloccante. Per la ricarica (fino a 100 kW) esiste la possibilità di flusso bidirezionale da auto a rete, oltre che il classico viceversa. Veicolo studiato per affascinare con il contrasto vintage in chiave elettrica e garantire al contempo performance davvero elevate, non vuole certo essere a buon mercato, secondo le prime indiscrezioni di prezzo a sei zeri per i pochi esemplari programmati. Vi domandate quanto valga una 910 "vera" pensando se spenderli per l'una o l'altra, i molti denari (avendoli)? Non è definibile in dettaglio ma certo non meno di una 910e nuova, soprattutto molto meno utilizzabile, ammesso di trovarne una, quale oggetto più da venerare e far passeggiare in pista, che da sfruttare in strada.

  

  1 di 7  

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento