rc auto

RC Auto: nessuna proroga per il rinnovo dal 1° gennaio 2013 

Dal 1° gennaio del 2013 le polizze RC Auto perderanno il “tacito rinnovo”, ossia il periodo di 15 giorni successivi alla data di scadenza in cui è possibile circolare senza rinnovo

Tutto su: Attualità | Normative

  • Aggiungi a MyAuto
  • Invia a un amico
  • Stampa
rc auto

Importanti novità in tema di polizze assicurative a partire dal 1° gennaio del 2013, in quanto il contratto assicurativo della polizza RC Auto perderà il cosiddetto “tacito rinnovo”, ossia il periodo di tolleranza di 15 giorni successivi alla data di scadenza in cui è possibile circolare senza aver confermato il rinnovo assicurativo.

Al momento è infatti ancora possibile circolare per il suddetto lasso temporale, qualora il contraente non avesse richiesto la disdetta della polizza assicurativa, con la possibilità di non incorrere in sanzioni di alcun tipo per un lasso temporale di 5 giorni qualora sorpreso nel corso di questi in seguito alla scadenza.

Dall'inizio del prossimo anno invece, gli automobilisti ed i motociclisti dovranno infatti stare più attenti, poiché chi non provvederà all'immediato rinnovo della polizza assicurativa, sarà passibile del sequestro immediato del mezzo, oltre che di una sanzione di 798 euro.

I contratti stipulati precedentemente al 20 ottobre 2012 caratterizzati da clausola di tacito rinnovo, vedranno quindi annullare la stessa con il primo giorno del nuovo anno.

Per quanto concerne invece i contratti in corso di validità stipulati dal 20 ottobre in avanti – sempre caratterizzati da clausola di tacito rinnovo – le compagnie assicurative avranno l'obbligo di informare - con il dovuto anticipo temporale - per iscritto i clienti di quanto previsto dalla normativa, ossia della perdita di efficacia della clausola.



09/11/2012

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono stati inseriti 16 COMMENTI. Commenta »

  • 1. Andiamo bene

    Chissà quanti soldi incasserà lo stato ladro per una semplice dimenticanza, prima di entrare nell'ottica delle nuove regole. Complimenti ai soliti ladroni!!!!!!

  • 2. Che cosa ultile!!

    Dove starebbe l'utilità di questa novità?? Come al solito si pensa al bene delle compagnie e non a quello dei cittadini. Continuate pure così cari politici....Che schifo

  • 3. W L'ITALIA

    altra salassata per noi poveri tartassati!!!
    798 euro per una dimenticanza anche di un solo giorno !!!
    ASSURDO!

  • 4. Non dirlo a me..

    che di mestiere faccio l'assicuratore, ora mi tocca correre come un dannato per l'incasso per tempo e se il cliente si dimentica e viene multato non oso immaginare le discussioni.. per legge noi non siamo obbligati ad avvisare il cliente della scadenza ma ovviamente per nostro interesse è giusto farlo.. grazie Stato, chissà quanta bella cassa che fari dal 2013 mentre noi ci dovremo smazzare le lamentele. Se la polizza scade durante le festività e il cliente si dimentica? Se deve aspettare una data particolare per lo stipendio? Se ci dovessero essere problemi di emissione e di stampa? Se il cliente sta cambiando auto e deve fare un passaggio? Meno male che al governo c'è gente Laureata e che ha studiato ma di fatto un branco di scimmie è più intelligente e concreto. Capre Ignorati!!

  • 5. soliti commenti italici

    ci lamentiamo in continuazione dell'Italia, ma ragioniamo sempre da Italiani.
    possibile che in questo dannato paese ci debba essere sempre la proroga, il condono, lo spostamento, la tolleranza e via dicendo.
    se c'è una data di scadenza, è una scadenza.
    così come se c'è un limite di velocità, quello è il limite.punto e basta.
    se uno si dimentica le scadenze dei documenti, cavoli suoi.
    le compagnie serie da sempre avvisano con debito anticipo dell'approssimarsi della scadenza della polizza. chi approfitta dei 15 giorni di tolleranza lo fa solo per pura speculazione, per "guadagnare" sui giorni della polizza successiva. cosa alquanto miserabile, anche perchè se mantieni la stessa compagnia la data di decorrenza è sempre quella.


  • 6. No fabu...

    purtroppo sulla data di scadenza bisogna stare attenti. Se io avessi dato retta alla mia notissima compagnia di assicurazioni nel corso degli anni avrei pagato per 12 mesi di assicurazione regalando 1 mese per volta alla mia compagnia perchè questi signori tirano sempre a farsi pagare il rinnovo un mese prima. La prima volta non ci ho pensato e la bella sorpresa è stata quella di ritrovarmi la data di scadenza del rinnovo anticipata di un mese. Sono d'accordo con te per iul resto, ma in questo caso temo che gatta ci covi...

  • 7. FAbu

    Infatti ti sei risposto da solo!! Hai poco da speculare proprio perchè una volta che paghi e rinnovi, la data parte dalla scadenza di contratto. Mi sa tanto che il solito commento italico l'hai appena fatto tu!!

  • 8. Quotone per Fabu

    Ottima risposta!
    Ci si lamenta di queste "proroghe" e "condoni", ma ci si dimentica che è una SCADENZA.
    Siamo abituati (come italiani) troppo "bene" ad avere mille proroghe, scuse ed attenuanti...Se è una scadenza la si deve rispettare!
    E' nel nostro interesse ricordarsi le date...principalmente per non pagare multe, e POI per essere in regola con le carte :)
    Siamo nel 2012 ormai, possibile che non si abbia un cellulare con il calendario? S'imposta la data ed ilc ellulare suonerà in quel giorno, semplice!

    Paura di dimenticarvi? Pagate 2 mesi prima, tanto la decorrenza comincia dal termine del periodo corrente, e non dal giorno in cui si va a pagare!
    Io pago l'assicurazione annuale quando mi ricordo. A volte capita 15gg prima della scadenza, alcune volte magari 2 mesi prima dato che ho un attimo di tempo e stavo passando casualmete sotto l'assicurazione.

    Svegliatevi e smettetela di lamentarvi per cose che dovevano già essere così da SEMPRE.

  • 9. soliti commenti italici

    Esatto fabu!! ..ma quando inizieremo a fare un po' gli "svizzeri"?? A rispettare le regole? A non voler SEMPRE trovate una giustificazione allo strappo alla regola? ... quando capiremo che ci facciamo male da soli?? Andate in Grecia due gg, poi tornate a casa e poi la settimana dopo in Inghilterra, o Svezia o Germania o Austria ... o Francia.E cosi' ci si rende conto se si vuol finire allo sfacio o imparare a rispettare le regole, a rispettare gli altri ed a farsi rispettarte.Viviamo nel paese tra i piu' belli del mondo... basterebbe cosi' poco per renderlo ineguagliabile! Roby K 1200 Rs

  • 10. se il Il tacito rinnovo sparisce..

    ..vuol dire che si dovrà più dare disdetta alla propria compagnia in caso di preventivi più favorevoli.. O no? Pinge solo l' automobilista?

  • 11. Come non capire...

    ...che è una norma a favore dei consumatori?

    i famosi 15 giorni di cui all'art. 1901 comma 2 del C.C. hanno sempre generato le più becere confusioni, specie tra le autorità. E le compagnie hanno sempre marciato nel marasma.
    E poi quei "quindici giorni" non sono un regalo ma una semplice comodità pagata a caro prezzo, ossia il vincolo per un anno ulteriore alla compagnia. Meglio la libertà di scegliere che subire le clausole vessatorie...

  • 12. Tutto a favore delle compagnie

    Se la data di scadenza è di sabato o domenica le compagnie incassano due giorni prima,se invece capita con un ponte incassano quattro giorni prima e non sono quattro soldi.

  • 13. Beata ignoranza..

    La copertura dei 15 giorni ha effetto solo si paga la quota successiva della polizza entro tale lasso di tempo, questo avviene perché se fai un sinistro nel periodo di proroga l'assicurazione paga solamente se è stato corrisposto il premio.. quindi se un cliente dovesse cambiare assicurazione ma avere un sinistro durante i 15 gironi esso per avere la copertura dovrebbe per forza versare il premio alla compagnia che attualmente possiede; in questo modo non ci guadagna nessuno, il contratto ha SEMPRE e COMUNQUE una durata di 1 anno. Le compagnie serie sono quelle che pagano i sinistri non quelle che avvisano il cliente per gentilezza; questo sistema è adottato in molti stati e su tutti i prodotti danni con varie formule, di fatto mi sembra una cosa decisamente ovvia e logica. ciò che hai scritto tu è un solito "commento Italico" perché parli di qualcosa che non conosci e non comprendi.. di "miserabile" c'è solo lo scarso sapere.

  • 14. Fra l'altro..

    Se la compagnia incassa il premio in anticipo la copertura inizia SEMPRE e COMUNQUE dalla giorno successivo alla data di scadenza, di fatto anche se il premio si versa in anticipo la durata della polizza resta di 1 anno a prescindere dalla data di incasso.. inoltre la compagnia dell'incasso anticipato o posticipato non ci guadagna assolutamente nulla anzi.. le RCA Auto per le compagnie sono solo un salasso e un esborso infinito di soldi quindi se potessero evitare di farle molte compagnie non ci penserebbero due volte a togliersi da questo segmento di mercato, l'unico che ci guadagna è lo Stato con il continuo aumento delle imposte sulle polizza. Ora parlate tutti così ma spero che non vi capiti mai di dimenticarvi della scadenza perché altrimenti rimpiangerete i 15 giorni bonus.

  • 15. X geppo07

    E cosa guadagnerebbe la Compagnia incassando PRIMA??
    Fammi capire un po'....

    Che ragionamento vuoto ed inutile....

  • 16. Commenti italici

    Premesso che non dimentico mai nessuna scadenza per cui non mi interessavano i giorni di bonus il punto e' un altro : come al solito i consumatori perdono quei pochi vantaggi che gli erano rimasti e non mi si venga a dire che in questa ennesima furbata non c'e' lo zampino dell'ania.Indipendentemente da questa ennesima stupidata,la realta' cari assicuratori e' che praticate tariffe altissime rispetto al resto d'Europa giustificandole col fatto che subite troppe truffe.La cosa sara' sicuramente vera,ma a casa mia si cercano e si perseguono i truffatori,non si fanno pagare questi atti delinquenziali agli onesti aumentando loro il premio assicurativo.Facile eh ? Stendiamo poi un pietoso velo sul tacito rinnovo ...

 
Ricerca articoli
 
Ricerca Concessionarie:
 
ATTENZIONE