mostra aiuto
Accedi o registrati
rc auto

RC Auto: nessuna proroga per il rinnovo dal 1° gennaio 2013

-

Dal 1° gennaio del 2013 le polizze RC Auto perderanno il “tacito rinnovo”, ossia il periodo di 15 giorni successivi alla data di scadenza in cui è possibile circolare senza rinnovo

RC Auto: nessuna proroga per il rinnovo dal 1° gennaio 2013

Importanti novità in tema di polizze assicurative a partire dal 1° gennaio del 2013, in quanto il contratto assicurativo della polizza RC Auto perderà il cosiddetto “tacito rinnovo”, ossia il periodo di tolleranza di 15 giorni successivi alla data di scadenza in cui è possibile circolare senza aver confermato il rinnovo assicurativo.

Al momento è infatti ancora possibile circolare per il suddetto lasso temporale, qualora il contraente non avesse richiesto la disdetta della polizza assicurativa, con la possibilità di non incorrere in sanzioni di alcun tipo per un lasso temporale di 5 giorni qualora sorpreso nel corso di questi in seguito alla scadenza.

Dall'inizio del prossimo anno invece, gli automobilisti ed i motociclisti dovranno infatti stare più attenti, poiché chi non provvederà all'immediato rinnovo della polizza assicurativa, sarà passibile del sequestro immediato del mezzo, oltre che di una sanzione di 798 euro.

I contratti stipulati precedentemente al 20 ottobre 2012 caratterizzati da clausola di tacito rinnovo, vedranno quindi annullare la stessa con il primo giorno del nuovo anno.

Per quanto concerne invece i contratti in corso di validità stipulati dal 20 ottobre in avanti – sempre caratterizzati da clausola di tacito rinnovo – le compagnie assicurative avranno l'obbligo di informare - con il dovuto anticipo temporale - per iscritto i clienti di quanto previsto dalla normativa, ossia della perdita di efficacia della clausola.

  • R1ossano9634, Albenga (SV)

    Commenti italici

    Premesso che non dimentico mai nessuna scadenza per cui non mi interessavano i giorni di bonus il punto e' un altro : come al solito i consumatori perdono quei pochi vantaggi che gli erano rimasti e non mi si venga a dire che in questa ennesima furbata non c'e' lo zampino dell'ania.Indipendentemente da questa ennesima stupidata,la realta' cari assicuratori e' che praticate tariffe altissime rispetto al resto d'Europa giustificandole col fatto che subite troppe truffe.La cosa sara' sicuramente vera,ma a casa mia si cercano e si perseguono i truffatori,non si fanno pagare questi atti delinquenziali agli onesti aumentando loro il premio assicurativo.Facile eh ? Stendiamo poi un pietoso velo sul tacito rinnovo ...
  • tdname, Nimis (UD)

    X geppo07

    E cosa guadagnerebbe la Compagnia incassando PRIMA??
    Fammi capire un po'....

    Che ragionamento vuoto ed inutile....
Inserisci il tuo commento