mostra aiuto
Accedi o registrati
amboxing

Porsche 911 Turbo S restyling | Test Drive #AMboxing

-

I nostri Galeazzi e MasterPilot si sono messi al volante del restyling della Porsche 911 Turbo S

Voto della redazione
9,0

Quando si parla di Porsche 911, si va a scomodare una delle vetture entrate nella leggenda del mondo automotive. Dopo l'ultimo restyling del 2015, siamo riusciti a provare una delle più performanti: la Turbo S.

Dal vivo: com'è fuori

Lunga 450 cm, larga 188 e alta 130, la 911 Turbo S mantiene l'impostazione estetica che caratterizza le versioni Turbo, con l'aggiunta dei dettagli propri del restyling del 2015, con i gruppi ottici posteriori dal nuovo disegno e leggere modifiche ai paraurti. Per il resto il frontale si caratterizza per la presenza dei gruppi ottici full Led con i quattro punti luce diurni di ispirazione 919 Hybrid di Le Mans. Nella parte inferiore del paraurti, poi, si fa notare lo spoiler mobile che varia la propria incidenza in relazione alla velocità, così come l'alettone posteriore. Lungo la fiancata infine si fanno decisamente notare i cerchi in lega da 20” dalla gommatura generosa e pneumatici dalla spalla molto ridotta.

Dal vivo: com'è dentro

Gli interni della 911 Turbo S non differiscono molto da quelli delle altre 911. La qualità percepita è molto alta, figlia dell'accostamento di plastiche morbide e rivestimenti in pelle pregiata. La strumentazione è composta dai tradizionali quadranti circolari (in questo caso cinque, di cui uno digitale), mentre al centro dell'abitacolo trova posto l'ormai consueto tunnel che ospita vari pulsanti e la leva di selezione del cambio automatico PDK. Il display dell'infotainment è posizionato al centro della plancia e ospita il sistema multimediale Porsche Connect, che integra anche Apple CarPlay. I sedili anteriori sono di ottima fattura, regolabili elettricamente, riscaldabili e raffrescabili (a richiesta), mentre dietro lo spazio è, come immaginabile, sufficiente per due persone di bassa statura.

Come va su strada

La 911 Turbo S è spinta dal nuovo 3.8 litri turbo posizionato posteriormente a sbalzo. Il propulsore sviluppa 580 CV e 700 Nm di coppia, che diventano 750 grazie al pulsante al centro del manettino sul volante (denominato “Sport Response”) che “spreme” il motore al massimo delle prestazioni per 20 secondi. La spinta è incredibile, esaltata anche dalla trazione integrale che scarica a terra una motricità da spavento. Una peculiarità sono poi le quattro ruote sterzanti, che contribuiscono ad agevolare le manovre a bassa velocità (fino a 50 Km/h) o garantire cambi di direzione fulminei alle andature più sostenute (sopra gli 80 Km/h). Ma la 911 Turbo S sa essere anche molto comfortevole, grazie alle sospensioni attive PASM (Porsche Active Suspension Management) che regola automaticamente la rigidezza degli ammortizzatori in relazione al manto stradale e alla modalità di guida selezionata.

Le prestazioni sono al top, i consumi stupiscono, ma se si vuole viaggiare in “business class” è possibile grazie al grande comfort garantito dalle sospensioni attive.

Non solo, un occhio di riguardo è stato dato anche all'efficienza, dotando l'auto di uno start&stop puntuale e della funzione di veleggio sui falsipiani, dove il cambio va in folle e l'auto avanza grazie all'inerzia accumulata. Molto utile risulta poi il sollevatore idraulico anteriore (optional da 2.300 euro) che permette di alzare l'anteriore di 4 cm per evitare ti toccare nelle rampe dei parcheggi o dei garage o sui dossi artificiali. Spoiler anteriore e alettone posteriore fanno parte del Porsche Active Aerodynamics, che si regola autonomamente su tre posizioni in relazione alla velocità dell'auto, per ottimizzare l'efficienza e l'utilizzo quotidiano oppure la performance massima in deportanza e riduzione della resistenza aerodinamica.

Prestazioni in numeri

La Porsche 911 Turbo S è in grado di accelerare, con il Launch Control, da 0 a 100 Km/h in 2.9 secondi, da 0 a 200 Km/h in 9.9 secondi, ma uno dei dati più impressionanti è il passaggio 80-120 Km/h: 1.8 secondi! Tutta questa potenza, unita al peso di 1.600 Kg e alla coppia distribuita sulle quattro ruote, garantiscono delle prestazioni mozzafiato senza alcun dubbio.

Consumi

I consumi nel ciclo combinato per questa Porsche 911 Turbo S sono dichiarati in 9.1 l/100Km. Noi siamo riusciti a stare intorno ai 10 Km/l, che sono un ottimo risultato dato il tipo di auto, su cui spendere parole è superfluo.

Prezzi

La Porsche 911 Turbo S parte da 209.308 euro, ma con qualche accessorio si arriva facilmente a 220/230.000 euro. Un prezzo importante per un'auto che, in ogni caso, rappresenta lo stato dell'arte delle prestazioni a Stoccarda.

Considerazioni finali

La 911 Turbo S è un “giocattolo” per pochi, ma sa emozionare chi alla guida si vuole veramente divertire. Le prestazioni sono al top, i consumi stupiscono, ma se si vuole viaggiare in “business class” è possibile grazie al grande comfort garantito dalle sospensioni attive. La Turbo S sa fare tutto questo.

Pregi e difetti

  • Prestazioni e guidabilità - Esclusività - Confort di bordo
  • Sistemi sicurezza a pagamento - Poco spazio a bordo per le cose di tutti i giorni - Prezzo elevato

 

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Porsche 911 Coupé
Maggiori info
Porsche