ibrida plug-in

BMW i8 Concept: in concessionaria nel 2014

-

La 2+2 del brand ecologico "BMW i" diventerà realtà nel 2014. Elevate prestazioni, bassi consumi, linea futuristica e largo uso di materiali riciclati tra le caratteristiche peculiari del nuovo progetto

BMW i8 Concept: in concessionaria nel 2014

 

Dopo aver presentato al'inizio del 2011 l'inedito brand "i" riservato alle vetture elettriche o "full hybrid", il BMW Group ha recentemente ufficializzato quali saranno i primi due modelli ad entrare in concessionaria tra il 2013 ed il 2014.
 
La prima, inizialmente denominata Megacity ed oggi siglata i3, sarà una vettura elettrica con dimensioni paragonabili a quelle di una city car di segmento B (3.845 mm la lunghezza) che debutterà in concessionaria nel corso del 2013.
 
La seconda, in concessionaria nel 2014, è una affascinante coupè 2+2 ibrida che nasce per condensare tutte le soluzioni "eco" del brand BMW i in un veicolo che per prestazioni sarà del tutto in linea con quanto ci si attende da una BMW sportiva al top di gamma.
 
Siglata i8, la ibrida plug-in dell'elica misura 4.632 mm ed è dotata di combinazione tra motore elettrico da 96 kW (250 Nm di coppia massima) montato posteriormente ed una "più classica" motorizzazione un tre cilindri da 1.5 litri benzina da 164 kW e 550 Nm di coppia massima all'avantreno.
 
In grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 4.6 secondi, assicurando 250 km/h di velocità massima (autolimitati) ed una ripresa tra gli 80 ed i 120 km/h effettuabile in appena 4 secondi, la i8 è in grado di muoversi ad emissioni 0 per 35 km, grazie alla possibilità offerta dalla tecnologia plug-in di ricaricare le batterie in 105 minuti.
 
Batterie che, secondo i concetti della tecnologia costruttiva BMW LifeDrive non occupano spazio vitale all'interno del'abitacolo essendo posizionate lungo il tunnel centrale. 
 
Una soluzione, quest'ultima, che per certi versi richiama l'albero di trasmissione tutt'oggi utilizzato da tutte le BMW standard per trasferire la coppia dalla fonte di produzione (il motore anteriore) alla trasmissione posteriore, in quanto la vettura sarà in grado di muoversi utilizzando le ruote anteriori con il motore a scoppio ma anche solamente le posteriori preferendo la modalità full-electric. Vi sarà, naturalmente, la possibilità di utilizzare entrambi i motori contemporaneamente ottenendo, di fatto, una vettura a trazione integrale.
 
Oltre alle prestazioni ed al quadro tecnico estremamente interessante, la sportiva BMW vanta un livello di emissioni pari a 66 g/km ed un consumo medio di 2.7 litri di benzina ogni 100 km. Per fare un paragone possiamo dire che la Smart CDI dichiara 3.3 litri di gasolio/100 km ed un valore di emissioni pari a 86 g/km.
 
La i8 è dunque una vettura che rispetta la tradizione BMW pur evolvendola verso nuovi concetti di mobilità sostenibile: un concetto attorno al quale si muove tutto il brand BMW i, il quale si prefigge di portare in concessionaria vetture caratterizzate da una forte attenzione per l'ecologia
 
Oltre alle funzionalità particolari della vettura - i navigatori suggeriranno percorsi ECO in funzione dei consumi e dell'autonomia - le vetture che usciranno dagli stabilimenti di Lipsia saranno caratterizzate dall'utilizzo di plastiche e di materiali compositi riciclati rispettivamente al 25 ed al 10 % e dall'utilizzo di acqua nei processi produttivi inferiore del 70%. 
 
Un obiettivo è anche quello di utilizzare il 50% di energia in meno per la costruzione di ogni vettura, il 100% della quale sarà prodotta attraverso fonti rinnovabili.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top BMW