sostenibilità

Michelin alla Shell Eco-marathon 2012

-

Michelin ha partecipato anche quest’anno alla Shell Eco-marathon, competizione in cui vince chi percorre la distanza maggiore con un solo litro di carburante

Michelin alla Shell Eco-marathon 2012

Michelin ha partecipato anche quest’anno alla Shell Eco-marathon, una delle competizioni più stimolanti per i ricercatori di tutto il mondo, che si svolge ogni anno in America, Asia ed Europa.

La 28a edizione della Shell Eco-marathon Europa si è svolta dal 17 al 19 maggio a Rotterdam. 227 equipaggi di 24 Paesi si sono cimentati in questa gara in cui vince chi percorre la distanza maggiore con un solo litro di carburante.

L’equipaggio Microjoule-La Joliverie, a bordo del loro veicolo a idrogeno gommato Michelin, ha percorso 2.832,8 km con un litro di carburante nella categoria “prototipo benzina”.

La scelta del circuito urbano, inedita nella storia della Shell Eco-marathon Europa, ha comportato nuove difficoltà da affrontare per i concorrenti, tra cui cinque curve a 90°. Capacità di frenata, accelerazione e comportamento in curva hanno influito sui risultati nella misura del 50%. Inoltre, la scelta della città ha avvicinato questo tipo di gara al grande pubblico, dimostrando che efficienza energetica e mobilità avranno specifiche applicazioni pratiche.

Per questa edizione della Shell Eco-marathon, i ricercatori Michelin hanno sviluppato pneumatici con resistenza al rotolamento sei volte più bassa di quella offerta dall'Energy Saver. Nelle ultime edizioni, più dell’80% dei veicoli sono stati equipaggiati con pneumatici Michelin nella categoria “Prototipi”, in cui le vetture rispondono ai criteri di risparmio di carburante, o nella categoria “Urban Concept”, cui appartengono veicoli dall’aspetto più simile a quelli che circolano quotidianamente sulle strade.

Se gli pneumatici giocano un ruolo fondamentale in termini di risparmio energetico, nel caso di prototipi la loro funzione è ancora più importante: uno pneumatico “normale” incide per il 20% sull’energia consumata da un veicolo classico, uno pneumatico destinato ad un prototipo innalza la percentuale al 60%.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento