F1 2024. Test prestagionali Bahrain, Day 1: i risultati

F1 2024. Test prestagionali Bahrain, Day 1: i risultati
Pubblicità
  • di Mara Giangregorio
Da pochissimo conclusa la prima giornata di test prestagionali in Bahrain. Ecco i risultati con Max Verstappen avanti a tutti di un secondo
  • di Mara Giangregorio
21 febbraio 2024

La Formula 1 ha avuto oggi l’inizio ufficiale con la prima giornata di test prestagionali sul tracciato del Bahrain, dove si disputerà tra una settimana il Gran Premio inaugurale della stagione 2024. Max Verstappen ha ripreso esattamente dove aveva lasciato lo scorso anno ad Abu Dhabi, dalla prima posizione. Sia nella sessione mattutina che in quella pomeridiana ha infatti siglato il miglior tempo di 1:32.548 alle 12:00 italiane per poi scendere a 1:31.344 sotto con il tramonto del deserto di Sakhir a fare da sfondo. Il campione del mondo, insieme a George Russell, è stato l’unico ad aver trascorso l’intera giornata in pista, a bordo della RB20.

A seguire l’olandese si trovano McLaren e Ferrari, rispettivamente con Lando Norris e Carlos Sainz, scesi in pista al posto dei loro compagni di squadra, Oscar Piastri e Charles Leclerc, che hanno avuto modo di battezzare le loro monoposto nella mattinata. L’attenzione, però, è rivolta anche a Visa Cash App RB, la ex AlphaTauri, che inizia a preoccupare gli altri team principal per l’estrema somiglianza alla “sorella maggiore” della Red Bull. E’ stato infatti Daniel Ricciardo a siglare il quarto tempo di questa sessione pomeridiana, che ha evitato in extremis lo specchietto retrovisore esterno dell’Aston Martin di Lance Stroll. Non è invece riuscito ad evitarlo Nico Hulkenberg a bordo della sua Haas. Fortunatamente per lui nessun danno è stato registrato alla VF-24. Quinta posizione per Pierre Gasly, che ha quasi rischiato un incidente in curva 12 con Carlos Sainz, che procedeva lentamente, mentre il francese simulava un giro lanciato. Lance Stroll ha conquistato il sesto tempo, mentre settimo è Charles Leclerc, sceso in pista in mattinata, dove ha chiuso secondo alle spalle di Max Verstappen. L’evoluzione della pista, insieme alle temperature più basse, hanno sicuramente influito sulle performance dei piloti del turno pomeridiano.

Sceso sempre questa mattinata, Fernando Alonso si è visto retrocedere al terzo all’ottavo tempo di giornata, davanti ad Oscar Piastri e Zhou Guanyu, a bordo della nuovissima Stake F1 Team, ex Alfa Romeo, battezzata da Valtteri Bottas. Undicesimo Logan Sargeant che ha dovuto terminare la sessione in anticipo dopo un testa coda per dei sospetti problemi all’albero della trasmissione della sua FW-46. Quest’ultimi sono stati rilevati anche da Alexander Albon questa mattina, che è rimasto fermo al centro della pista per poi essere portato ai box. George Russell è stato l’unico pilota della Mercedes a guidare la W15 in Bahrain per via del lavoro diversificato adottato dal team, dato che domani sarà esclusivamente il turno di Lewis Hamilton. L’inglese ha chiuso la giornata 12esimo, seguito da Yuki Tsunoda, Valtteri Bottas, Albon, Esteban Ocon, Kevin Magnussen e Nico Hulkenberg. Mancano all’appello Sergio Perez che guiderà la RB20 domani pomeriggio e, come detto, Lewis Hamilton.

Pubblicità
Caricamento commenti...

Hot now