GP Gran Bretagna 2021

F1, è Fernando Alonso l’MVP della sprint qualifying di Silverstone

-

La sontuosa partenza di Fernando Alonso nella sprint qualifying di Silverstone è il miglior biglietto da visita per il nuovo format

F1, è Fernando Alonso l’MVP della sprint qualifying di Silverstone

Alla vigilia della sprint qualifying, aleggiava un dubbio: i piloti in lizza cosa avrebbero scelto tra ragione e sentimento? Avrebbe prevalso l’impeto, o la prudenza? Nel caso di Fernando Alonso, non ci sono dubbi. L’asturiano, tutto istinto e talento, è stato protagonista di una partenza che oseremmo definire quasi pornografica. Si è issato dall’undicesimo al quinto posto, con la baldanza di chi non ha paura di muoversi come un gatto.

Per farlo, gli sono servite due cose. Prima di tutto, le gomme soft, più performanti in partenza, che gli hanno consentito di avere qualcosa in più rispetto alla concorrenza dotata delle medie. In secondo luogo, ma non meno importante, gli attributi. Si può dire quello che si vuole di Alonso, leone dal carattere spigoloso, ma in quel campo non ha alcuna lacuna, anzi. Il risultato di questo mix esplosivo è una partenza che fa da ottimo biglietto da visita per l’esperimento della sprint qualifying.

Alonso è il vero MVP della gara lampo di 100 km che ha stabilito la griglia di partenza del GP di Gran Bretagna di domani. Non solo per la partenza. A valere il prezzo del biglietto di questo nuovo show firmato dalla gestione Liberty Media hanno pensato anche le difese sinuose, ondivaghe, al limite del regolamento di Alonso sui ragazzi terribili della McLaren, Lando Norris e Daniel Ricciardo. Erano più veloci, ma Fernando ha fatto sudare loro il sorpasso, beccandosi pure una reprimenda, da ragazzo cattivo qual è.

Vedendolo muoversi in pista come una belva tormentata dalla fame di successo, ci è venuta spontanea una domanda. Se non sapessimo che Fernando Alonso il 29 luglio compirà 40 anni, chi potrebbe mai desumerlo dalla sua condotta in pista? Fernando, però, non gradisce i commenti di stampo anagrafico. E, dopotutto, come dicono gli inglesi, l’età è solo un numero. Ma Alonso dovrebbe essere fiero dei suoi 40 anni, perché sono portati con una grinta senza età. Sono il simbolo di una longevità ammirevole, tutta da godere in pista. E allora cento di questi start, Fernando. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento