F1: ecco come potrebbe essere la monoposto della Ferrari per il 2023

Pubblicità
Come sarà la monoposto della Ferrari per la stagione 2023 di Formula 1? Ecco la nostra ipotesi
27 settembre 2022

La stagione 2022 di Formula 1 non è ancora conclusa, ma le varie scuderie stanno già lavorando alle monoposto per il prossimo campionato. Di recente il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, si è soffermato proprio sullo sviluppo dell'erede della F1-75, parlando di dati incoraggianti. Ma dove si concentreranno le novità della Rossa per il prossimo anno? Il nostro Gabriele Pirovano ha provato a immaginare la monoposto F1 2023 della Ferrari nei disegni che vi proponiamo. La Ferrari andrà indubbiamente a lavorare sulle carenze della F1-75, una vettura andata oltre le aspettative della vigilia. Come? Le maggiori novità dovrebbero concentrarsi sul disegno delle pance.

La F1-75 ha stupito per la filosofia molto originale delle pance. Lunghe e larghe, presentano una vistosa incavatura nella zona superiore. Proprio nella zona delle pance si sono apprezzate le maggiori differenze visibili tra i team. C'è stato chi ha disegnato pance molto basse al posteriore e molto scavate nella zona iniziale sotto le bocche di ingresso aria ai radiatori (vedi Red Bull, Alpha Tauri e Alpine, poi seguite da Aston Martin, Williams e McLaren). E chi, invece, ha scelto pance alte, lunghe e sollevate dal fondo (vedi inizialmente Aston Martin, Alfa Romeo e Haas). La Mercedes, infine, ha scelto una strada diversa con pance miniaturizzate e corte (inizialmente scelte anche dalla Williams), ma questa soluzione non si è rivelata la migliore.

La soluzione adottata dalla Ferrari crea sicuramente vantaggi su piste ad alto carico aerodinamico, tortuose e lente, perchè la forma genera più carico, indirizzando molta più aria anche all'alettone posteriore, che crea più pressione al suolo. Altra conseguenza di questa filosofia è però una maggiore resistenza all'avanzamento. Le pance per il 2023 dovrebbero mantenere la curiosa caratteristica scavata ad "U" nella zona superiore, ma dovrebbero subire cambiamenti nella zona iniziale attaccata al fondo. Dovrebbero essere molto più scavate proprio sotto le bocche di ingresso aria ai radiatori, che verranno anche leggermente ridotte di volume. Le pance dovrebbero essere più snelle e scavate anche al posteriore per avere minore resistenza all'avanzamento. Per il resto non dovremmo vedere grossi cambiamenti. La tipologia e la disposizione di tutti gli organi della power-unit rimarranno identiche. Non sono invece da escludere miglioramenti alle sospensioni, per poter far lavorare meglio gli pneumatici.

Ha collaborato al testo Gabriele Pirovano, autore dei disegni

Ultime da Formula 1

Hot now

Pubblicità
Caricamento commenti...