GP Abu Dhabi 2017

F1, GP Abu Dhabi 2017, Bottas: «Non potrei essere più contento»

-

Soddisfazione per il vincitore del Gran Premio di Abu Dhabi 2017, Valtteri Bottas

F1, GP Abu Dhabi 2017, Bottas: «Non potrei essere più contento»

«Quella di oggi è una vittoria molto importante per me, dopo una seconda parte di stagione iniziata in modo difficile. Ho lavorato sodo per migliorare, e in questo weekend alla fine sono riuscito a trovare questo successo. Non potrei essere più contento: concludere la stagione in questo modo è il massimo»: come dare torto a Valtteri Bottas, vincitore dell'ultima corsa dell'anno, il Gran Premio di Abu Dhabi.

Per riuscire a cogliere il terzo successo in carriera, Bottas ha dovuto tenere a bada il suo blasonatissimo compagno di squadra, Hamilton. «Avevo delle sensazioni positive durante la gara - spiega il finlandese - ho avuto un piccolo bloccaggio mentre mi apprestavo ad effettuare un doppiaggio, ma sono riuscito ad accelerare e a mantenere la posizione».

Non mancano le lodi ad Hamilton, e non solo: «Rinnovo i miei complimenti a Lewis per il campionato e a Sebastian per il secondo posto», spiega Bottas, che ha aggiunto: «Voglio ringraziare il team per la stagione. Noi finlandesi non mostriamo molto le nostre emozioni, ma non vuol dire che non le proviamo». 

Il campione del mondo 2017, Lewis Hamilton, si è dovuto così accontentare del secondo gradino del podio. «Complimenti a Valtteri - ha dichiarato - oggi ha fatto un lavoro fantastico nel tenermi a bada. Su questa pista è molto difficile sorpassare, perché quando arrivi nell'ultimo settore è molto difficile stare dietro ad un avversario. Voglio ringraziare tutto il team, anche chi lavora in fabbrica, perché quest'anno hanno svolto un lavoro incredibile. Per me è un onore correre per loro». 

Complimenti a Lewis e Valtteri. Odio doverlo dire, ma Lewis è stato il migliore quest'anno; faremo il nostro meglio questo inverno per tornare più forti il prossimo anno

Non ha potuto nulla contro la Mercedes Sebastian Vettel, terzo al traguardo. «All'inizio ce l'ho messa tutta, ho fatto una bella partenza, ma non avevo molto spazio; ho bloccato un pochino, e con il primo set di gomme ho avuto un leggero spiattellamento, e per tre o quattro giri ho faticato parecchio. Alla fine ho condotto una gara abbastanza solitaria, anche se nell'ultimo stint ho trovato un buon ritmo, anche se non sufficiente ad insidiare chi ci stava davanti».

«Complimenti a Lewis e Valtteri. Odio doverlo dire, ma Lewis è stato il migliore quest'anno; faremo il nostro meglio questo inverno per tornare più forti il prossimo anno». Per scoprire come andranno le cose, l'appuntamento è per il 25 marzo del 2018, data in cui verrà disputata la prima gara stagionale, il Gran Premio d'Australia. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento