GP Australia 2019

F1, GP Australia 2019: pole per Hamilton. Terzo Vettel

-

Pole position per Lewis Hamilton nel Gran Premio d'Australia; seguono Valtteri Bottas e Sebastian Vettel. Quinto Charles Leclerc

Nelle qualifiche di Melbourne ad imporsi è stato Lewis Hamilton: sarà il pilota della Mercedes a scattare dalla pole position nel Gran Premio d’Australia, appuntamento inaugurale della stagione 2019 di Formula 1. 1’20”486 è il crono colto dall’inglese, all’ottantaquattresimo acuto al sabato e all’ottavo down under. Hamilton, alla sesta partenza al palo consecutiva ad Albert Park, è l’alfiere ad aver ottenuto il maggior numero di pole su questo circuito nella storia. Hamilton ha preceduto il compagno di squadra, Valtteri Bottas, e Sebastian Vettel, della Ferrari, staccato addirittura di sette decimi.

Nella Q1, Vettel e Leclerc sono scesi in pista con le gialle, la mescola intermedia scelta da Pirelli per l’Australia. In casa Mercedes, invece, Bottas e Hamilton hanno subito usato le rosse: Bottas è salito al comando davanti a Hamilton e Vettel, con un vantaggio di una mescola rispetto a quest’ultimo. A fine Q1, Leclerc, sceso in classifica, è rientrato in pista con le rosse per non avere problemi.

Nel primo giro lanciato nella Q2 con le gomme rosse, Bottas ha colto il miglior tempo davanti a Leclerc, Hamilton e Vettel. Verstappen, sceso in pista successivamente, si è poi inserito tra Bottas e Leclerc. Nelle battute iniziali della Q3, Bottas ha colto un ottimo tempo, risultando più veloce di quasi mezzo secondo rispetto a Hamilton, autore di una sbavatura ad inizio giro. Più indietro Vettel e Leclerc. Hamilton si è poi rifatto.

Terzo a sette decimi Sebastian Vettel
Terzo a sette decimi Sebastian Vettel

Quarta posizione per Max Verstappen, della Red Bull, che ha preceduto il monegasco della Rossa, Charles Leclerc. Sesto e settimo, rispettivamente, Romain Grosjean e Kevin Magnussen, della Haas. Degna di nota è la prestazione di Lando Norris: il rookie di casa McLaren è stato capace di approdare alla Q3, mentre il suo compagno di squadra Sainz non è nemmeno arrivato alla Q2. Norris scatterà dall’ottava posizione in griglia. Chiudono la top ten Kimi Raikkonen, dell’Alfa Romeo, e Sergio Perez, della Racing Point.

Delude la Renault, fuori dalla Q3 con entrambi i piloti. Nella lotta interna al team di Enstone, Nico Hulkenberg ha avuto la meglio su Daniel Ricciardo per otto millesimi. Fuori anche i due driver della Toro Rosso, Alexander Albon e Daniil Kvyat. A separarli troviamo il nostro Antonio Giovinazzi, escluso dalla Q3 con la sua Alfa Romeo C38 a differenza di Raikkonen.

Disastro Williams in qualifica: Russell e Kubica sono in fondo allo schieramento
Disastro Williams in qualifica: Russell e Kubica sono in fondo allo schieramento

Il primo degli esclusi dalla Q1 è Lance Stroll, della Racing Point, fuori a differenza del suo compagno di squadra, Perez. La vera sorpresa negativa, però, è sicuramente Pierre Gasly, eliminato alla prima tranche delle qualifiche all’esordio nella lotta per la pole con la Red Bull. Gasly ha preceduto un pilota in passato sotto l’egida della Red Bull, Carlos Sainz, ora alla McLaren.

Continua la notte fonda della Williams: dopo le evidenti difficoltà nei test, il team di Grove si trova ancora a navigare in cattive acque. George Russell e Robert Kubica non solo sono ultimi degli ultimi, ma sono anche lontani anni luce dalla concorrenza, con distacchi abissali: 2,3 secondi per Russell, 4 per Kubica. Un disastro senza precedenti per la Williams.

Le qualifiche minuto per minuto

08.00 Pole position per Lewis Hamilton!

07.56 Tutti in pista per l'ultimo tentativo lanciato. 

07.53 Terzo Vettel, quarto Leclerc.

07.52 Bottas davanti ad Hamilton per quasi mezzo secondo. 

07.51 Bottas subito veloce nel primo settore.

07.49 Tutti in pista per il primo tentativo lanciato nel Q3.

07.48 Ci siamo: inizia la Q3.

07.43 I replay mostrano un fuoripista di Vettel senza gravi conseguenze.

07.41 Gli eliminati alla Q2: Hulkenberg, Ricciardo, Albon, Giovinazzi e Kvyat.

07.40 Hamilton balza al comando. 

07.39 Leclerc è l'unico pilota ai box al momento. 

07.36 I piloti rientrano in pista per l'ultimo giro. 

07.34 Questa la zona eliminazione: Grosjean, Kvyat, Albon, Giovinazzi, Norris. 

07.33 Verstappen balza al secondo posto. 

07.31 Sesto Kevin Magnussen, dietro a Raikkonen.

07.30 Bottas li batte tutti. 

07.29 Leclerc davanti a Hamilton e Vettel. 

07.28 Bloccaggio di Hamilton in curva 15. 

07.26 Hamilton e Vettel già in pista con le rosse.

07.25 Semaforo verde: inizia la Q2. 

07.22 Magnussen sotto investigazione per unsafe release. 

07.18 Gli eliminati alla Q1: Stroll, Gasly, Sainz, Russell e Kubica.

07.16 Questa la zona eliminazione al momento: Magnussen, Stroll, Albon, Russell, Kubica. 

07.14 Bottas non si migliora. 

07.13 Hamilton torna al comando.

07.12 Quinto Grosjean. 

07.11 L'idolo di casa, Ricciardo, è settimo. 

07.10 Vettel si migliora, salendo in terza posizione. 

07.09 Hamilton balza al comando, ma Bottas fa meglio di lui. 

07.08 Hamilton e Bottas in pista con le rosse. 

07.07 Raikkonen, con le rosse, gli strappa la prima posizione, ma Leclerc si mette davanti a tutti. 

07.06 Vettel balza al comando. 

07.04 Vettel è sceso in pista con le medie, così come Leclerc. 

07.03 Il primo crono è di Lando Norris: 1'26"654.

07.02 I primi piloti scendono in pista con le rosse. 

07.00 Semaforo verde: inizia la Q1.

Ci siamo: dopo mesi di attesa, a Melbourne stanno per svolgersi le prime qualifiche della stagione 2019 di Formula 1, quelle del Gran Premio d'Australia. Se nei test la Mercedes aveva mostrato qualche debolezza, la scuderia di Brackley è arrivata ad Albert Park mostrando una competitività che ha destato preoccupazione nei tifosi della Ferrari. Lewis Hamilton si è infatti imposto in tutte e tre le sessioni di prove libere down under, come a dimostrare che al campione del mondo in carica non la si fa.

Dopo un venerdì sicuramente tribolato, con qualche problema di bilanciamento a rendere le cose difficili su una pista scivolosa come quella di Albert Park prima della gommatura, la Ferrari nelle FP3 è andata meglio. Sebastian Vettel e Charles Leclerc seguono Hamilton a distanza più ravvicinata, ma gli sono comunque alle spalle. Riusciranno a tirare fuori qualcosa di più in qualifica? Melbourne solitamente sorride alla Rossa, ma Hamilton sul giro secco è sempre un avversario estremamente ostico. 

Alle spalle dei due top team si muove qualcosa di interessante. La Haas si è mostrata decisamente performante: Romain Grosjean e Kevin Magnussen nelle FP3 sono riusciti nell'impresa di battere sia un Valtteri Bottas in ambasce che i piloti della più blasonata Red Bull, il cui motore Honda al momento non sembra premiante in termini di passo. Anche in questo caso, è presto per trarre conclusioni; certamente, però, Max Verstappen non sarà contento di essersi visto davanti Daniil Kvyat, di ritorno alla Toro Rosso. 

Tra le tante incognite in vista della prima qualifica dell'anno c'è una certezza poco piacevole: la Williams è alla deriva. i segnali delle ambasce del team di Grove erano evidenti sia dai test invernali, cominciati con due giorni e mezzo di ritardo rispetto al resto delle scuderie. Il distacco dalla concorrenza, però, è abissale: parliamo di quattro secondi dal primo classificato. Notte fonda, ancora più cupa di quella dello scorso anno, per un team che ha fatto la storia della F1. 

Le qualifiche prenderanno il via alle 07.00 italiane. 

  • Gian6601, Torino (TO)

    Una solo pilota : Kimi
  • quagliodromo, Telgate (BG)

    Urca... Hanno fatto solo 1 qualifica e già siamo a questi commenti?
    A me basta che continuino a provarci.
Inserisci il tuo commento