f1 cina 2013

F1 GP Cina 2013: Alonso vince a Shanghai

-

Il Gran Premio di F1 della Cina si è concluso con la vittoria di Fernando Alonso, che precede Raikkonen (2°) e Hamilton (3°)

F1 GP Cina 2013: Alonso vince a Shanghai

Ore 10:40: Si conclude il Gran Premio di F1 della Cina, con Alonso che trionfa con largo margine sul tracciato di Shanghai. 2° Kimi Raikkonen con la Lotus, seguito dalla Mercedes di Hamilton, che conserva di poco la posizione nei confronti della Red Bull di Vettel, che chiude al 4° posto. Grande festa per la Ferrari. Stefano Domenicali commenta: «I ragazzi hanno fatto un bel lavoro. La Ferrari c'è, è un grande risultato». Andrea Stella, in team radio con Alonso: «Fenomenale!».

Felicità anche per gli uomini della Stella: Aldo Costa, Mercedes, dichiara: «E' un bel risultato per tutta la squadra. Non siamo dove vorremmo essere ancora, ma siamo andati bene e continueremo a spingere».

 

Ore 10:37: Raikkonen viene messo nel mirino da Hamilton, mentre Vettel continua a ridurre il suo distacco dall'inglese. Alonso saldamente al comando della corsa.

 

Ore 10:30: Fernando Alonso saldamente al comando (unico a girare sotto l'1:40), con la Red Bull di Sebastian Vettel al 2° posto, quest'ultima seguita dalla Lotus di Raikkonen mentre Jenson Button effettua l'ultima sosta ai box ed i meccanici della Red Bull ancora non si preparano al rientro del tedesco. Rientra finalmente ai box Vettel, che rientra in pista al 4° posto alle spalle di Hamilton, anche se il tedesco dimostra ora una buona aggressività grazie alle gomme nuove, metendo nel mirino sia l'inglese della mercedes (3°) che il finlandese della Lotus (2°).

 

Ore 10:20: Hamilton si riattacca a Raikkonen mentre Alonso comanda la corsa. Vettel 2° e Jenson Button 3°. Raikkonen supera però Button, mentre anche Hamilton passa il suo ex compago di squadra.

 

Ore 10:10: Sosta ai box per la Ferrari di Felipe Massa mentre Alonso gestisce il vantaggio ed Hamilton effettua la sua sosta ai box. Vettel 2° e Button 3°.  Molte vetture sotto indagine per presunto utilizzo improprio del DRS nel corso della gara. Rientra per l'ultima volta ai box a 15 giri dal termine Fernando Alonso, che rientra alle spalle di Sebastian Vettel, che dece però ancora effettuare la sua ultima sosta come Jenson Button. Alonso rompe gli indugi e scavalca Sebastian Vettel riconquistando la leadership della corsa prima che il tedesco si fermi.

 

Ore 10:00: Fernando Alonso deve conservare le gomme nei curvoni velooci, mentre Vettel che rientra ai box in uscita finisce dietro a Massa, ma lo passa quasi subito. Molto veloce la Force India. Concreto Alonso, che amministra molto bene la corsa ad 11 secondi da Hamilton (2°) seguito da Raikkonen. Rosberg out, rientra il finlandese della Lotus.

 

Ore 9:50: Felipe Massa cerca di prendere la scia di Paul di Resta mentre Alonso attacca Hulkenberg dopo che la sosta ai box ha nuovamente mescolato le carte.  Vettel in testa, Alonso secondo e Hulkenberg 3°, mentre lo spagnolo della Ferrari si avvicina sempre più alla monoposto del tedescoe Hamilton prende la quarta posizione passando Jenson Button. Alonso passa Vettel e riconquista la leadership a 27 giri dal termine.

 

Ore 9:40: Cerca di rimontare dopo il pit stop Kimi Raikkonen mentre Fernando Alonso è in testa al GP. Alle sue spalle Button e Vettel.

 

Ore 9:30: Si danneggia in un contatto con la Toro Rosso l'ala anteriore di Mark Webber, ma poi dimostra seri problemi dimostrando di essere in procinto di fermarsi. Altro contatto tra la Lotus di Raikkonen e la McLaren di Perez. Si ferma la Red Bull di Mark Webber, che perde la ruota forse a causa di un problema avvenuto in fase di pit stop. Gara finita per l'australiano. Massa perde intanto la posizione su Vettel, mentre Alonso tampina Jenson Button.

Alonso marca da vicino la McLaren di Sergio Perez e prosegue nella sua rimonta attaccando il messicano sul rettilineo dei box, dimostrando inoltre la buona velocità di punta della F138. Rientrano ai box Vettel e Hulkenberg.

Pit stop anche per la Ferrari di Alonso mentre Raikkonen, dopo la sosta ai box, rientra davanti alla Red Bull di Mark Webber, che presenta una gomma anteriore sinistra molto deteriorata. Pit Stop anche per Felipe Massa, che perde margine.

 

Ore 9:20: Alonso passa Hamilton e tampina da vicino Vergne con la Toro Rosso per poi passarlo nel corso del 9° giro mentre anche Massa tenta di attaccare Mark Webber. Hulkenberg in testa alla corsa al momento seguito da Sebastian Vettel. Massa attacca Bottas e prende la decima posizione. lo spagnolo della Ferrari abbassa continuamente i suoi chrono mentre è in sesta posizione e sorpassa poi di Resta conquistando il 5° posto.

Ore 9:10: Fernando Alonso prova in tutti i modi di attaccare Hamilton e ci riesce mentre anche Massa passa l'inglese della Mercedes. Passano al comando le due Ferrari mentre anche Raikkonen cerca di attaccare Hamilton, che riesce però a resistere al finlandese. In rimonta Sebastian Vettel mentre le due Mercedes rientrano ai box. Fuoco e fiamme sulla Force India di Sutil ai box.

Scatta alle 9:00 il GP della Cina 2013, con Alonso subito partito bene e Raikkonen invece più allentato come la Red Bull di Webber, mentre nei primi giri di gara il finlandese della Lotus gestisce male l'avvio di gara in quanto non sembra essere conservativo nei confronti delle gomme. In testa al 2° giro Hamilton con Alonso al secondo posto immediatamente in scia mentre anche Massa, alle spalle di Alonso, si dimostra competitivo da subito. Molto aggressivo Felipe Massa, che sembra essere meno intenzionato a conservare le gomme rispetto al compagno di squadra e al 3° giro si dimostra nuovamente intenzionato a passare mentre viene data la possibilità di apreire il DRS.

La classifica di gara:

1-Fernando-Alonso-Ferrari
2-Kimi-Räikkönen-Lotus-Renault-+10.1-secondi
3-Lewis-Hamilton-Mercedes-+12.3-secondi
4-Sebastian-Vettel-Red-Bull-+12.5-secondi
5-Jenson-Button-McLaren-+35.2-secondi
6-Felipe-Massa-Ferrari-+40.8-secondi
7-Daniel-Ricciardo-STR-+42.6-secondi
8-Paul-di-Resta-Force-India-+51.0-secondi
9-Romain-Grosjean-Lotus-+53.4-secondi
10-Nico-Hulkenberg-Sauber-+56.5-secondi
11-Sergio-Perez-McLaren-+63.8-secondi
12-Jean-Eric-Vergne-STR-+72.6-secondi
13-Valtteri-Bottas-Williams-+93.8-secondi
14-Pastor-Maldonado-Williams-+95.4-secondi
15-Jules-Bianchi-Marussia-+1-giro
16-Charles-Pic-Caterham-+1-giro
17-Max-Chilton-Marussia-+1-giro
18-Giedo-van-der-Garde-Caterham-+1 Lap
19-Nico-Rosberg-Mercedes-+35-ritirato
20-Mark-Webber-Red Bull-ritirato
21-Adrian-Sutil-Force-India-ritirato
22-Esteban-Gutierrez-Sauber-ritirato


 

 


 

 












 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento