GP Gran Bretagna 2017

F1, GP Gran Bretagna 2017, FP2: Bottas davanti a tutti

-

Miglior prestazione per Valtteri Bottas nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Silverstone, davanti a Lewis Hamilton e Kimi Raikkonen

F1, GP Gran Bretagna 2017, FP2: Bottas davanti a tutti

La Mercedes suona la carica nel venerdì di Silverstone: davanti a tutti non c'è però l'idolo di casa, Lewis Hamilton, bensì il suo compagno di squadra, Valtteri Bottas, autore del miglior tempo sia nella prima che nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna 2017. Il momento di forma del pilota finlandese sembra continuare dopo la convincente vittoria in quel di Zeltweg settimana scorsa. 1'28"496 è il crono che è valso a Bottas la testa della classifica nelle FP2; staccato di soli 47 millesimi troviamo proprio Hamilton. Entrambi i piloti della scuderia di Brackley si sono dimostrati competitivi anche sul giro secco. 

I due piloti della Ferrari inseguono: Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen hanno ottenuto il terzo e il quarto tempo di sessione, rispettivamente. Proprio Vettel è stato nella mattinata di oggi il primo pilota a provare lo Shield, il sistema di protezione della testa alternativo all'Halo. Il dispositivo sviluppato dalla società italiana Isoclima non sembra aver riscosso grande successo: Vettel lo ha provato solamente per un giro. Seguono Max Verstappen e Daniel Ricciardo, della Red Bull. 

Settima posizione per Nico Hulkenberg, della Renault, che ha preceduto il paulista della Williams, Felipe Massa, e Fernando Alonso. All'asturiano della McLaren - tanto per cambiare - verrà comminata una penalità la cui entità dipenderà dal numero dei componenti del motore sostituiti; Honda ha precisato che la decisione verrà presa dopo le sessioni di prove del venerdì. Completa la top ten Esteban Ocon, della Force India. 

Si sono posizionati immediatamente al di fuori della top ten i due alfieri della Toro Rosso, Carlos Sainz e Daniil Kvyat; seguono il messicano della Force India, Sergio Perez, e Romain Grosjean, in forza alla Haas Racing. Molto indietro rispetto al suo compagno di squadra è Lance Stroll, della Williams, solo quindicesimo; accusa la sconfitta nella lotta interna al team così come Stoffel Vandoorne, della McLaren, e il pilota della Haas, Kevin Magnussen. Nemo propheta in patria Jolyon Palmer, in grado di tenersi alle spalle solo Marcus Ericsson e Pascal Wehrlein. 

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento