F1. GP Monaco, Verstappen: "Gara noiosa, mi stavo per addormentare ma felice per Charles"

F1. GP Monaco, Verstappen: "Gara noiosa, mi stavo per addormentare ma felice per Charles"
Pubblicità
Mara Giangregorio
  • di Mara Giangregorio
Max Verstappen commenta il Gran Premio di Monaco 2024, iniziato e concluso in sesta posizione
  • Mara Giangregorio
  • di Mara Giangregorio
26 maggio 2024

Gara difficile e noiosa per Max Verstappen che non ha potuto far altro che attendere il termine dei 78 giri del Gran Premio di Monaco 2024, ottavo appuntamento stagionale della Formula 1. Il tre volte campione del mondo della Red Bull ha faticato fin dall’inizio del weekend monegasco, con un set up che non gli permetteva di sfruttare al massimo i cordoli, essenziali per spingersi al limite sulle stradine del Principato. Verstappen è scattato dalla sesta posizione terminando esattamente con lo stesso ordine della partenza. Charles Leclerc primo seguito da Oscar Piastri, Carlos Sainz, Lando Norris, George Russell e lui sesto.

Naviga su Automoto.it senza pubblicità
1 euro al mese

Noi che eravamo dietro abbiamo dormito abbastanza devo dire. Abbiamo solamente dovuto evitare, errori, problemi e gestire la potenza. Questo ovviamente è abbastanza noioso. Era dal 20esimo giro che dovevo andare in bagno, forse è stata questa la parte più complicata della gara” ha ammesso Max Verstappen ai media, tra cui AutoMoto.it, al termine della gara. “Ho faticato un po’ in alcuni punti, soprattutto sui rettilinei e questo non è un buon segno. Sono veramente felice per Charles, spero che si sia goduto questo weekend. Vincere trofei nella tua gara di casa è la cosa migliore che ti possa accadere. Ha avuto tanta sfortuna in passato e sono contento per lui. Sapevamo che quest’anno la lotta sarebbe stata meno competitiva rispetto alla passata stagione. Siamo in una situazione diversa ed onestamente non penso molto al campionato in questo momento. Sappiamo in alcuni casi va meglio per noi, altri va peggio, ma alla fine dobbiamo lavorarci. Mi aspetto che sia una sorta di giostra per noi, momenti su ed altri giù, ed è normale dato che le vetture si avvicinano sempre di più. Dobbiamo capire i nostri problemi anche se alla fine abbiamo una vettura ottima e le nostre ambizioni sono alte.”

Verstappen sperava che la direzione gara decidesse di non rispettare l’ordine di partenza per la starting grid alla ripresa della gara dopo la bandiera rossa. Carlos Saiz, infatti, con la foratura rimediata con il contatto con Oscar Piastri al via, aveva permesso all’olandese si guadagnare una posizione. “Vorrei che la Formula 1 modificasse un po’ questa pista per renderla più emozionante. Ma alla fine dei conti è un bel weekend, anche se la domenica è noiosa purtroppo. Dovrebbero cambiare anche le regole perché molti, noi compresi, abbiamo cambiato le gomme con la bandiera rossa, che è stata esibita troppo tardi. Soprattutto dovrebbe essere rivista la regola che ha permesso a Sainz di ripartire dalla terza posizione” ha concluso il pilota della Red Bull.

Pubblicità