GP Gran Bretagna 2018

F1, GP Silverstone 2018: pole per Hamilton. Secondo Vettel

-

Pole position per Lewis Hamilton nel Gran Premio di Gran Bretagna. Seguono Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen

Nelle qualifiche di Silverstone ad imporsi è stato Lewis Hamilton: sarà il pilota della Mercedes a scattare dalla pole position nel Gran Premio di Gran Bretagna, decima prova del mondiale 2018 di Formula 1. 1’25”892 è il crono colto dall’inglese, al settantaseiesimo acuto al sabato in carriera e al quarto stagionale. Con questo risultato, Hamilton batte il record di partenze al palo in Inghilterra detenuto da una leggenda del motorsport britannico, Jim Clark. Hamilton ha preceduto di soli 44 millesimi Sebastian Vettel, della Ferrari; terza, a 98 millesimi, l’altra rossa, quella di Kimi Raikkonen.

Ad inizio Q1, Raikkonen, Bottas ed Hamilton hanno scelto le gomme medie. Hamilton si è distinto con la mescola bianca, ottenendo un tempo di due decimi più lento rispetto a quello di Vettel, colto con le più performanti soft. Nella Q2, invece, tutti i piloti in lizza hanno scelto le soft. Nel primo tentativo lanciato, Vettel ha colto il miglior tempo, davanti a Bottas e Raikkonen. Hamilton, autore di una sbavatura nel suo giro iniziale, ha poi surclassato la concorrenza. Nella Q3, a suonare la carica è stato Vettel; poi, Hamilton l’ha battuto.

Quarta posizione per Valtteri Bottas, della Mercedes, davanti ai due piloti della Red Bull, Max Verstappen e Daniel Ricciardo. Settima e ottava posizione, rispettivamente, per Kevin Magnussen e Romain Grosjean, della Haas. Degna di nota è la parabola ascendente della Sauber, ma soprattutto di Charles Leclerc, riuscito non solo ad approdare alla Q3, ma anche ad ottenere il nono tempo. Il monegasco continua a convincere. Chiude la top ten Esteban Ocon, della Force India.

Niente Q3 per Nico Hulkenberg: qualificazione sfumata per un decimo
Niente Q3 per Nico Hulkenberg: qualificazione sfumata per un decimo

Nico Hulkenberg ha mancato la qualificazione alla Q3 per meno di un decimo: il tedesco della Renault ha preceduto Sergio Perez, della Force India. Fernando Alonso, della McLaren, è tredicesimo; seguono Pierre Gasly, della Toro Rosso, e Marcus Ericsson, della Sauber, fuori a differenza del compagno di squadra, Leclerc.

Il primo degli esclusi dalla Q1, a sorpresa, è Carlos Sainz, della Renault, fermato dal traffico; lo spagnolo ha preceduto il belga della McLaren, Stoffel Vandoorne. Sergey Sirotkin, protagonista di una passeggiata nella ghiaia a metà Q1, è rientrato in pista a fine sessione, ma non è riuscito a passare il taglio. L’unica cosa che potrà consolare, almeno in parte, Sirotkin è il fatto che anche il suo compagno di squadra abbia commesso un grave errore, peggiore del suo. Mal comune, mezzo gaudio?

Lance Stroll è finito nella ghiaia ad inizio Q1: sessione finita per lui
Lance Stroll è finito nella ghiaia ad inizio Q1: sessione finita per lui

Lance Stroll, infatti, ha perso il posteriore in frenata al termine del rettifilo Wellington ad inizio Q1 ed è finito nella ghiaia. Il suo errore gli è costato molto caro, visto che Stroll non è riuscito a riguadagnare la via della pista. L’incidente di Stroll ha causato un regime di bandiera rossa. Il canadese partirà dal fondo.

Brendon Hartley non ha preso parte alle qualifiche: il pilota della Toro Rosso è stato protagonista, per colpa di un cedimento strutturale della sospensione anteriore sinistra, di un forte impatto contro le barriere nelle FP3, senza per fortuna alcuna conseguenza per lui. Molti, invece, i danni alla monoposto, non riparabili in tempo per la Q1. Avendo ricevuto il nulla osta alla partecipazione alla gara dai medici, Hartley prenderà il via della corsa dal fondo dello schieramento.

Le qualifiche minuto per minuto

16.06 Pole position per Lewis Hamilton!

16.05 Hamilton davanti per 44 millesimi!

16.03 Tutti i piloti dei top team escono in pista.

16.00 Magnussen e Grosjean in pista. Esce Hamilton. 

15.58 57 millesimi tra Vettel e Hamilton. 

15.58 Vettel davanti a tutti!

15.58 Hamilton primo davanti a Bottas e Raikkonen. 

15.57 Vettel li batte entrambi.

15.56 Hamilton migliore di Raikkonen nel primo settore.

15.54 Ci siamo: inizia la Q3.

15.45 Questi gli eliminati alla Q2: Hulkenberg, Perez, Alonso, Gasly e Ericsson.

15.42 I piloti scendono in pista per l'ultimo tentativo.

15.40 Questa la zona eliminazione: Hulkenberg, Perez, Alonso, Ericsson e Gasly.

15.38 Questi i primi cinque: Hamilton, Vettel, Bottas, Raikkonen e Verstappen.

15.36 Hamilton prende la testa della classifica.

15.35 Vettel primo, davanti a Bottas.

15.34 Errore per Hamilton in curva 4.

15.32 Tutti in pista con le soft.

15.31 Ci siamo: inizia la Q2.

15.24 Questi gli eliminati alla Q1: Sainz, Vandoorne, Sirotkin e Stroll

15.22 Sainz è tornato in pista per un altro tentativo.

15.20 Sainz e Vandoorne a rischio eliminazione. 

15.18 Questi i primi cinque: Vettel, Hamilton, Bottas, Verstappen e Raikkonen.

15.16 Vettel balza al comando. Hamilton secondo a due decimi. 

15.15 Ricciardo terzo. Aspettiamo i tempi delle Mercedes.

15.13 Gomma totalmente compromessa in frenata per Sirotkin.

15.13 Anche Sirotkin nella ghiaia! Rientra in pista, però.

15.12 Raikkonen balza al comando.

15.11 Miglior tempo per Raikkonen nel primo settore con gomme bianche. 

15.09 Si ricomincia: bandiera verde.

15.05 I commissari stanno rimuovendo la macchina di Stroll.

15.03 Stroll finisce nella ghiaia. Sessione finita per lui e bandiera rossa.

15.03 Il primo tempo è 1'31"413 di Magnussen.

15.01 Raikkonen in pista con le medie. 

15.00 Semaforo verde: inizia la Q1.

14.59 Come ampiamente preventivabile, Hartley non prenderà parte alle qualifiche dopo l'incidente nelle FP3.

Nella giornata in cui l'Inghilterra si gioca l'accesso alle semifinali dei Mondiali di calcio contro la Svezia, un altro figlio d'Albione cerca la gloria, per giunta in casa: Lewis Hamilton punta alla pole position nelle qualifiche del Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone. Il pilota della Mercedes si è subito fatto vedere nella prima sessione di prove libere di ieri, disputata in mattinata, ottenendo il primo tempo davanti al compagno di squadra, Valtteri Bottas, e si è poi replicato nelle FP3 di oggi. 

C'è chi, però, sembra pronto a guastare la festa ad Hamilton in patria: Sebastian Vettel ha risposto all'inglese della Mercedes siglando il miglior tempo nelle FP2 di venerdì pomeriggio. Silverstone, negli ultimi anni bestia nera della Ferrari, pare adesso sorridere alla Rossa, forte anche di un nuovo pacchetto di aggiornamenti, tra cui un inedito fondo piatto, in grado di generare maggior carico per ben figurare sui curvoni veloci della pista britannica.

Questo upgrade sembra avere pareggiato i conti con la Mercedes, il cui aggiornamento considerevole era arrivato in Austria, occasione in cui, prima che sopraggiungessero i gravi problemi tecnici che sono costati un doppio ritiro al team di Brackley, Hamilton e Bottas si erano mostrati assai competitivi. Qui la musica è diversa, e Vettel sembra avere ottime chance di conquistare la pole position a Silverstone. Anche Kimi Raikkonen si è fatto vedere, classificandosi a soli 93 millesimi da Hamilton nelle FP3.

C'è un altro fattore che potrebbe favorire la Ferrari nelle qualifiche di oggi: nelle FP2, disputate nelle stesse condizioni della lotta per la pole, la Rossa si è mostrata molto competitiva con temperature elevate, decisamente atipiche per questa pista. L'ondata di caldo che sta interessando la Gran Bretagna in queste settimane potrebbe dunque favorire la Ferrari, in grado di gestire al meglio gli pneumatici quando i gradi dell'asfalto salgono.

Le qualifiche prenderanno il via alle 15.00 italiane. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento