F1. Visa Cash App RB, Laurent Mekies: “Stiamo costruendo un nuovo team su una base straordinaria"

F1. Visa Cash App RB, Laurent Mekies: “Stiamo costruendo un nuovo team su una base straordinaria"
Pubblicità
  • di Mara Giangregorio
Visa Cash App RB, la ex AlphaTauri, ha tolto i veli dalla propria monoposto per questa stagione 2024. Ecco le dichiarazioni di Laurent Mekies, il nuovo Team Principal della Scuderia faentina
  • di Mara Giangregorio
9 febbraio 2024

Il valzer delle presentazioni continua ed oggi, nella nostra prima mattinata, la Visa Cash App RB ha tolto i veli dalla propria monoposto in uno show in perfetto stile americano, dato che si è tenuto a Las Vegas. Il primo gioiellino ideato dal team faentino sotto la nuova denominazione, che sostituisce la precedente AlphaTauri, si chiamerà VCARB 01 e sarà assegnata ai confermati Daniel Ricciardo e Yuki Tsunoda. I colori richiamano quelli della Toro Rosso, scesi in pista dal 2017 al 2019, ma all’interno della Scuderia tante cose sono cambiate, in primis l’organigramma. Il nuovo CEO è Peter Bayer, entrato l’anno scorso nella direzione, mentre si parla di debutto come team principal per Laurent Mekies, ex direttore tecnico della Scuderia Ferrari, che ha da pochissimo terminato il suo periodo di gardening. Alan Permane, invece, dopo l’addio alla sua storica Alpine nella scorsa estate, sarà il nuovo direttore di gara, mentre Tim Goss ricoprirà il ruolo di Chief Tecnical Offier e Guillaume Cattelani quello di Deputy Technical Director.

Quanto spesso ti capita di affrontare un progetto che consiste praticamente nell’avviare una nuova squadra?” ha dichiarato Laurent Mekies, il nuovo team principal della Racing Bulls, ai microfoni di F1.com. “Questo è lo spirito che aleggia in questo momento a Faenza. Stiamo costruendo un nuovo team su una base straordinaria. Abbiamo da tempi due sedi: Faenza e Bicester. In quest’ultimo dipartimento hanno sede l’aerodinamica, insieme ad alcune funzioni di progettazioni, ma presto si trasferirà in nuove strutture a Milton Keynes. Storicamente è sempre stato uno svantaggio avere due sedi centrali. Ma siamo nel 2024, il mondo è cambiato enormemente. Anche il modo in cui le persone interagiscono sta cambiando. Vogliamo farlo funzionare. Vogliamo rendere la nostra azienda un’azienda senza localizzazione. Se domani si dividesse un dipartimento tra Faenza e Milton Keynes, secondo noi va bene. E’ una sfida, ma pensiamo che porti con sé molti vantaggi, possiamo assumere le persone migliori nel Regno Unito e assumere le migliori d’Europa. Stiamo spingendo al massimo per prepararci a lottare per premi più grandi”.

Trasferire una sede operativa a Milton Keynes, dove risiede la squadra sorella Red Bull, ha suscitato molta preoccupazione nel Paddock, in quanto fa parte di una mossa volta a garantire efficienza tra due entità che hanno lo stesso proprietario. Per quanto riguarda la vicinanza ai campioni del mondo della Red Bull, al centro del ciclone per le accuse mosse contro il TP Christian Horner, Mekies ha aggiunto “Non stanno prendendo in senso stretto il massimo, ma è abbastanza vicino ad esso, come faresti se fossi di proprietà della stessa società”; infatti Visa Cash App RB utilizzerà le sospensioni anteriori e posteriori, oltre al cambio realizzati dalla Red Bull Tecnology. “Le normative sono chiarissime riguardo a cosa devi fare da solo e cosa puoi acquistare. Storicamente, ad esempio, è accettato che si acquisti il proprio propulsore da terzi. Insieme alla Power Unit, puoi acquistare il cambio e le sospensioni. I regolamenti assicurano che tu faccia il resto della vettura da solo – il telaio, l’aerodinamica, i sistemi di raffreddamenti, tutto ciò che influisce sulle prestazioni- questo è qualcosa che definisce i produttori. Ovviamente questo ha anche qualche lato negativo. Se prendi il cambio di qualcun altro, cosa che stanno facendo molti team, dovrai attendere finché il team non avrà finito di progettare il cambio per capire quali saranno i punti di sospensione, il che influirà sulle tue decisioni aerodinamiche. Ci sono dei compromessi”.

Abbiamo sviluppato la macchina dello scorso anno fino all’ultima parte della stagione, quindi il punto di partenza di questo 2024 non sarà molto diverso da quello che abbiamo visto ad Abu Dhabi. Insieme a tutti i profondi cambiamenti che stiamo apportando, proveremo a trovare il nostro percorso e il nostro ritmo di sviluppo, che si spera ci porterà ad una posizione migliore. Siamo consapevoli che la prima fase della stagione sarà probabilmente piuttosto dura. È naturale che questo stimolerà il corretto sviluppo per la fine della stagione. È una scelta consapevole che abbiamo fatto, anche se potrebbe nuocere a breve termine. Stiamo cercando di costruire un nuovo progetto e di realizzarlo a lungo termine. Abbiamo un incredibile equilibrio tra gioventù ed esperienza con una coppia di piloti come Yuki e Daniel” ha concluso Laurent Mekies.

Pubblicità
Caricamento commenti...