GP Russia 2017

Formula 1, GP Russia 2017: il mondiale dei "tardoni"

-

A Sochi Bottas ha vinto la prima gara in carriera all'ottantunesimo GP disputato. C'è chi ha dovuto attendere ancora di più: ecco la classifica dei "tardoni"

Formula 1, GP Russia 2017: il mondiale dei tardoni

C'è chi è buona la prima (Giancarlo Baghetti, GP di Francia) e chi invece aspetta fino all''81! E' il caso di Valtteri Bottas, che ha mandato a vuoto i primi 80 Gran Premi della carriera per vincerne uno all'81, in Russia. Ma non è stato il digiuno più lungo della storia, quello appartiene a un altro pilota. Certo c'è anche chi ha corso oltre 240 gare senza vincerne uno (leggi Andrea De Cesaris, scomparso da poco, purtroppo) ma limitandosi ai vincitori in...tarda età, la classifica vede al primo posto Mark Webber, che vinse la sua prima gara dopo 130 gare!

Dietro di lui un altro pilota conosciutissimo, Rubens Barrichello che prima di vincere il GP di Germania con la Ferrari nel 2000 ha dovuto aspettare 124 gare. In classifica, al terzo posto, troviamo Jarno Trulli, vincitore a Montecarlo 2004 dopo 117 partecipazioni, poi Button (poi campione del mondo) che vinse la prima gara dopo 113 gare e tanto per restare in tema di campioni del mondo, prima di vincerne una Nico Rosberg ha aspettato 111 corse, una in meno di Fisichella che vinse la prima dopo 110 Gran Premi.

La classifica dei "tardoni" prosegue con Hakkinen dopo 96 (altro campione del mondo), poi Boutsen con 95 partenze a vuoto, Jean Alesi che nel 1995 ottenne l'unica vittoria in carriera dopo 91 gare ed Eddie Irvine, che nel 1999 ha sfiorato il titolo mondiale, che dovette aspettare 81 gare prima di vincerne una. Proprio come Bottas. Insomma, il finlandese è in buona compagnia, ma è anche vero che se non avevi la macchina giusta di vincere non se ne parlava. Chiedere ai rivali che hanno impiegato anche il doppio del tempo (leggi Webber) prima di imporsi.

Fra i precoci, a parte Farina che vinse la prima gara del mondiale, ricordiamo Fangio che vinse alla seconda partecipazione, Scarfiotti alla quarta gara insieme a Emerson Fittipaldi e a Jacques Villeneuve, subito vincente con la Williams, anche se nella gara del debutto, in Australia, Jacques stava per fare il colpaccio se non avesse avuto un problema tecnico altrimenti avrebbe vinto al debutto.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento