Per Antonio Giovinazzi si chiudono le porte della F1 e si aprono quelle di Le Mans

Per Antonio Giovinazzi si chiudono le porte della F1 e si aprono quelle di Le Mans
Pubblicità
Paolo Ciccarone
L'arrivo di Nico Hulkenberg in Haas chiuderà le porte della Formula 1 ad Antonio Giovinazzi. Ma per lui è pronta una nuova avventura nel WEC con l'Hypercar Ferrari 499P
15 novembre 2022

Nico Hulkenberg alla Haas e per Antonio Giovinazzi le porte della F.1 si chiudono per il 2023. L'ultimo tassello del mercato piloti ha tolto all'italiano la speranza di tornare in pianta stabile nel circus ma per lui il programma del prossimo anno è di assoluto livello. Infatti farà parte della formazione Ferrari che con la Hypercar parteciperà al mondiale WEC e alla 24 ore di Le Mans. Giovinazzi, fra l'altro, ha già sostenuto dei test con la 499P a Monza anche se la vettura era camuffata e il pilota non ha usato i propri colori. In compenso, un piede in F.1 lo manterrà visto che è confermato come terzo pilota della Ferrari e disponibile in emergenza alla sostituzione nei team motorizzati Ferrari. La delusione del pilota italiano, però, era già evidente dopo l'esito dei test a Austin, quando andò fuori pista dopo pochi giri dal via e questo, unito ai dubbi di Guenther Steiner, il team manager, aveva di fatto posto fine alle speranze di un ritorno nel circus.

Parlando di Haas, intanto, la scelta di Hulkenberg a fianco di Magnussen non sembra delle più felici. Infatti i due si detestano e non perdono occasioni per farlo vedere. Insomma, la situazione potrebbe essere esplosiva nel team e la gestione metterà a dura prova il polso di Steiner. Con questo arrivo e i programmi Ferrari Le Mans che verranno annunciati ufficialmente a gennaio, esce di scena Mick Schumacher, anche dalla Academy Ferrari e per lui nessuna porta aperta a un programma Le Mans. Per Mick le strade da percorrere sono poche se vuole continuare ad essere un professionista del settore. Gode comunque degli appoggi politici ed economici di rilievo e da qualche parte una soluzione la trova, visto anche che nel WEC molte squadre ufficiali cercano piloti, anche se non tutte pagano ingaggi degni di nota per un professionista del volante. Unica incognita, la superlicenza a Sargeant: se supera questo ostacolo, il posto alla Williams è suo di sicuro al posto di Latifi.

Ultime da Formula 1

Da Moto.it

Hot now

Pubblicità
Caricamento commenti...