materiali di rivestimento

Alcantara al Salone di Francoforte

-

Il noto materiale di rivestimento italiano è presente all'IAA 2011 all'interno di oltre 50 vetture che hanno scelto Alcantara per ragioni di eleganza e sensorialità

Alcantara al Salone di Francoforte

Il Salone internazionale dell’automobile di Francoforte, è uno degli appuntamenti internazionali più attesi per scoprire ed ammirare le ultime novità e le concept car che anticipano il futuro del comparto automobilistico.

Uno spettacolo di novità che spazia dalle city car alle vetture più lussuose ed esclusive, passando per le auto elettriche e quelle ibride. Ad un appuntamento così importante non poteva mancare Alcantara, quest’anno presente in ben oltre 50 veicoli.

L’azienda ha ottenuto nuovamente da TÜV Sud la certificazione “Carbon Neutral”, che attesta la compensazione di tutte le emissioni di CO2 derivate dall’intero processo produttivo del materiale anche attraverso il supporto a tre progetti legati alle energie rinnovabili e certificati dall’ONU. Dopo India, Honduras e Nuova Zelanda, sedi dei progetti per il 2009, l’azienda ha mantenuto una forte vocazione internazionale scegliendo di sostenere nel 2010 progetti in Turchia, Taiwan e Indonesia. Inoltre, per il secondo anno consecutivo, Alcantara ha pubblicato il Bilancio di sostenibilità: documento che spiega l’impegno concreto e di lunga durata della società nei confronti dell’ambiente e della salute e sicurezza dei propri lavoratori.

Alcantara si contraddistingue da tutti gli altri materiali di rivestimento grazie alle sue caratteristiche di esclusività, eleganza e sensorialità, per queste ragioni è il materiale più adatto per impreziosire gli interni dei marchi più prestigiosi. Le vetture sportive più “estreme” scelgono Alcantara perché questo materiale, oltre ad esaltare il fascino interno, è in grado di ridurre parzialmente il peso complessivo del veicolo.

Porsche ha presentato in anteprima mondiale la nuova 911 Carrera e Carrera S, icona della casa di Stoccarda e gioiello di tecnologia, tecnica e meccanica da 40 anni, con il top rivestito in Alcantara. Ben più d’impatto e “tailor made” è invece l’estrema 911 GT3 RS 4.0, che sarà realizzata in soli 600 esemplari: per lei Alcantara rossa sul tetto, sui sedili e altri particolari dell’abitacolo a loro volta abbinati a volante, pomello e cuffia del cambio, freno a mano e inserti pannello porta in Alcantara grigia.

Per quanto riguarda le case automobilistiche italiane, Maserati ha esposto 3 versioni con interni in Alcantara: GranTurismo MC Stradale (sedili, top ed altri componenti interne), Quattroporte Sport GT S Awards Edition (interno delle sedute) e GranTurismo S Automatica (tetto), mentre Ferrari ha presentato la nuova versione Spider della 458 Italia disponibile anche con allestimenti in Alcantara.

Lamborghini, invece, ha portato per questa occasione la Gallardo più estrema di sempre: all’interno della LP 570-4 Super Trofeo Stradale predominano materiali leggeri e Alcantara, quest'ultima utilizzata per il rivestimento inferiore della plancia e la parte centrale della seduta e dello schienale dei sedili nel nuovo colore Rosso Mars e sulle restanti parti rivestite in nero su cui sono inoltre ben visibili cuciture rosse a contrasto.

I marchi che utilizzano Alcantara per gli equipaggiamenti interni delle proprie vetture praticamente coincide con l’elenco dei car maker a livello mondiale: BMW, Audi, Volkswagen, Abarth, Alfa Romeo e Mercedes sono solo alcune delle case che hanno esposto le proprie vetture con interni in questo pregiato materiale.

BMW, Audi e Volkswagen utilizzano Alcantara di serie rispettivamente nei pacchetti M Sports, S-line e Highline. La prima ha utilizzato il materiale italiano per gli interni sui modelli Serie 1, Serie 5 Touring, Serie 6 Coupé, X1 e Serie 1 Performance Studio, oltre che sulle sportive M1, M3 e M5.

Audi ha offerto una panoramica completa dei suoi modelli alternando versioni sportive, come R8 GT Spyder (con sedili, volante e montanti del parabrezza in Alcantara) o la neonata S8 (con top e pannelli porta rivestiti con il materiale italiano), oltre ai SUV Q5 e Q7 sino ad arrivare alla lussuosa A8 L W12 Quattro.

In Volkswagen, infine, Alcantara era presente sulle sedute delle vetture più importanti della gamma, come Passat Variant, Golf Cabriolet, Scirocco e CaddyEdition 30”.

Abarth ha presentato due versioni della 500 (Competizione e C Cabrio Italia) con le sedute in Alcantara, mentre Alfa Romeo la MiTo Quadrifoglio Verde con il logo del biscione ricamato sugli schienali dei sedili anteriori in grigio antracite.

Mercedes ha esposto le nuove SLK e SLS Roadster con la versione più potente di questi modelli, la AMG, che presentano tutto il montante del parabrezza, alette parasole incluse, in Alcantara grigia.

Peugeot ha invece portato il materiale italiano all'interno della 508 RXH, “all-road” a trazione integrale con unità propulsiva ibrida diesel.

Mercedes ha proposto in abbinamento alla F 125 un interno quasi completamente in Alcantara stampata con un effetto sfumato dal bianco al blu, mentre Ford e Jaguar hanno scelto il materiale italiano per gli interni di Evos e C-X16.

Il Salone di Francoforte è stata anche l’occasione per la prima apparizione pubblica della Ducati Diavel AMG Special Edition, un ulteriore significativo sviluppo della collaborazione tra le case di Borgo Panigale e Stoccarda. La Diavel AMG Special Edition monta una sella in Alcantara nera goffrata ad effetto forato, segno della versatilità di questo materiale particolarmente adatto anche per applicazioni in ambito motociclistico.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento