Curiosità

Alpine A710: la sportiva francese "low cost" mai nata

-

Nel passato di Alpine, si fa notare la A710, una vettura dal design molto particolare in grado di far divertire senza una grande spesa. Purtroppo non è mai entrata in produzione

Negli ultimi anni, Alpine è tornato a far parlare di sé con la nuova A110 (qui la prova), che al Salone di Ginevra 2020 "che non c'è stato" si è presentata in due speciali allestimenti. Il Marchio francese è ricchissimo di storia e proprio per questo motivo abbiamo scavato nel passato di Alpine per trovare auto un po' meno note ma molto curiose. Una di queste è la A710, una piccola sportiva pensata per far divertire ma che non debuttò mai sul mercato.

La Alpine A719 vista dall'alto
La Alpine A719 vista dall'alto

La sportivetta francese

Il progetto della Alpine A710, alias W71, è nato nel corso degli anni '80 con l'obiettivo di allargare la gamma e dare alla luce una vettura dal DNA sportivo, leggera (si pensava intorno ai 900 kg) e, soprattutto, economica. La ciclistica era derivata da quella della R19, con sospensioni anteriori del tipo MacPherson, e molti materiali e accessori per gli interni sono stati sacrificati per contenere il peso.

L'estetica mette in mostra la presenza del motore centrale, abbinato a dimensioni contenute e una scocca filante. Linee semplici e fresce, che ricordano molto quelle della Porsche Boxster, che nacque pochi anni dopo, nel 1996. Agli inizi degli anni '90 ne furono prodotti 2/3 prototipi funzionanti, purtroppo poi il progetto perse di interesse e fu abbandonato, lasciondo della A710 un piccolo ma indelebile ricordo all'interno della collezione negli hangar di Renault Flins.

Gli interni della Alpina A710
Gli interni della Alpina A710

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento