tecnologia

Apple brevetta un sedile per auto “smart”

-

Promette di mantenere la forma ottimale anche dopo tanto tempo, mantenendo l’ergonomia

Apple brevetta un sedile per auto “smart”

E’ un sedile per auto “smart” quello che Apple ha da poco brevettato negli USA. Battezzato “Adaptive tension surface”, promette di mantenere la forma originaria e dunque il confort di un sedile nuovo, anche con il passare del tempo, quando tessuti e soprattutto pellami perdono la forma e l’elasticità che hanno da nuovi.

Apple ha messo a punto un sistema che attraverso sensori, un’unità di calcolo e attuatori elettrici a rulli regola autonomamente la tensione dei rivestimenti, in modo che non vengano stirati e quindi perdano le capacità di supporto con l’uso prolungato.

A essere maggiormente soggetti a questo tipo di usura sono poi quei sedili pluriregolabili nel supporto laterale, lombare e della seduta e di sistemi di riscaldamento o raffrescamento, i cui rivestimenti sono ancora più stressati rispetto ai semplici sedili fissi.

A destra un sedile convenzionale. A sinistra la proposta di Apple. Si nota chiaramente il design molto più semplice
A destra un sedile convenzionale. A sinistra la proposta di Apple. Si nota chiaramente il design molto più semplice

Il sedile intelligente di Cupertino si presta inoltre al dialogo con i sensori di movimento dell’automobile. In questo modo è possibile offrire un supporto ottimale in tempo reale mentre si sta guidando, soprattutto in situazioni di maggiore sollecitazioni per i sedili, come nella percorrenza di curve a stretto raggio.

Tale sistema, secondo i responsabili del progetto, permette anche di semplificare la forma dei sedili. Il design del sedile di Apple è infatti “minimal”: la forma squadrata con angoli arrotondati si ispira chiaramente ai vari device del gigante americano.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento