Guide

Area C Milano: mappa orari e pagamento

-

Guida per gestire gli accessi nel perimetro dell’Area C di Milano, anche sabato e domenica, evitando la multa e usando il telepass

Area C Milano: mappa orari e pagamento

È un tema noto, ordinario ormai per tutti i milanesi, quello dell’Area C. Una specifica “mappa” interna al perimetro cittadino che quasi tutti gli automobilisti hanno ben presente nella propria mente, con relativi orari di attivazione, quella che obbliga molti a non entrare, o a un pagamento, per accedere con un veicolo a motore nella celebre Cerchia dei Bastioni del capoluogo lombardo. Le motivazioni che portano all’esistenza dell’Area C a Milano, influenzandone orari e importi di pagamento, sono in primis la tutela della salute e la vivibilità, quindi parametri utili al miglioramento di ecologia e gestione del traffico in quel perimetro di Milano.

Mappa Area C Milano

Chiariamo che quando si parla di Area C a Milano, si tratta in sostanza di una zona a traffico limitato (ZTL) delimitata attualmente da quarantatré varchi con telecamere, di cui sette a uso esclusivo del trasporto pubblico. Le telecamere rilevano il passaggio del veicolo all’ingresso trasmettendo quindi il dato con la targa a un sistema che riconosce il dettaglio tecnico del veicolo e la relativa tariffa Area C.

Orari Area C Milano

Ricordare gli orari dell’Area C di Milano è abbastanza semplice, poiché si riferiscono a quelli tipici da giornata lavorativa. L’area C infatti è attiva nei giorni feriali, con i seguenti orari: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 7:30 alle 19:30; giovedì 7:30 – 18. L’Area C non è attiva nei giorni festivi, sabato e domenica.

Divieti

Alcune tipologie di veicolo non hanno facoltà di accesso e transito all’Area C di Milano, nemmeno a pagamento. Nello specifico si tratta di: veicoli benzina Euro 0; veicoli diesel Euro 0, 1, 2, 3 e 4; veicoli con lunghezza superiore a 7,5 metri. In più anche i veicoli destinati al trasporto cose, nella fascia oraria compresa tra le 08.00 e le 10.00 (eccetto alcuni derogati). Dal 1° gennaio 2016, variando rispetto al passato, anche i veicoli Euro 3 diesel NCC superiori a nove posti e quelli destinati al trasporto merci, non possono più accedere in Area C. Temporaneamente, i veicoli a gasolio Euro 4 appartenenti a residenti ed equiparati, hanno facoltà di accesso fino alla data del 30/09/2018.

Esenzioni e Casi particolari

Esistono anche casi in cui non occorre il pagamento in Area C Milano. Si tratta dei veicoli elettrici e di quelli ibridi (fino a ottobre 2022) per i quali l’accesso è libero. Anche per ciclomotori e moto di classe superiore alla Euro 0 2T non ci sono limitazioni di accesso. Sono inoltre esentati i veicoli con contrassegno invalidi e titolare a bordo, quelli dotati di attrezzature per il trasporto dei disabili motori, gli automezzi degli enti quali Forze Armate, Forze di Polizia, Croce Rossa, ospedali, ASL, ambulanze e veicoli privati utilizzati da personale sanitario in servizio; veicoli con targa C.C. (Corpo Consolare) o C.D. (Corpo Diplomatico). Per qualsiasi chiarimento su norme transitorie o che si evolvano nel tempo, è possibile chiamare il numero telefonico 02.48684001. Per le auto d’epoca non ci sono esenzioni dal pagamento, ma singole deroghe per la partecipazione a raduni o la manutenzione del veicolo, con necessità di richiesta anticipata al Comune di Milano. I residenti ed equiparati nella ZTL Cerchia dei Bastioni, hanno quaranta ingressi gratuiti su base annua e possono poi usufruire della tariffa agevolata. Sono equiparate le persone che hanno box o posti auto di pertinenza certificata dell’unità immobiliare, in cui hanno residenza o domicilio. Box e posti auto in affitto, o di proprietà all’interno di garage e uffici, non consentono invece l’accesso alle agevolazioni per i residenti.

La mappa Area C di Milano
La mappa Area C di Milano

Pagamento Area C Milano

In base alla normativa antinquinamento d’appartenenza, i veicoli hanno diversa libertà di accesso e diversa tariffazione nell’Area C di Milano. Tutti i veicoli a benzina a partire dall’Euro 1 e i diesel Euro 4 (con Filtro) o oltre, potranno circolare, a pagamento, internamente all’area che riportiamo nella mappa Area C qui su Automoto.it. Il pagamento dell’Area C di Milano avviene tramite dei tagliandi, quelli giornalieri coprono tutti gli ingressi effettuati dal medesimo veicolo in una stessa giornata (dal primo accesso fino alle 19.30) e sono differenziati in base al veicolo o all’utilizzo dello stesso, partendo dalla tariffa base valida per tutti: 5 euro. Le varianti principali riguardano:

- i residenti, che pagano 2 euro dopo i propri quaranta accessi gratuiti concessi;
- i veicoli di servizio, che pagano 3 euro;
- i veicoli in sosta nelle autorimesse del centro aderenti all'iniziativa, pagano 3 euro;
- i veicoli adibiti a NCC, la cui tariffa varia in base alla lunghezza, ovvero, 40 euro per veicoli fino a mt. 8,00, 65 euro se compresi tra mt. 8,01 e mt. 10,50, 100 euro se superiori (sono esentati dalla maggiorazione gli NCC superiori a nove posti, se dedicati al trasporto degli alunni iscritti alla scuola secondaria di primo grado e inferiori, per uscite didattiche, d’istruzione e sportive).

Esistono anche due tipi di tagliandi multipli, con credito a scalare, da utilizzare per accessi effettuati in giorni anche non consecutivi, del valore di trenta e 60 euro. In caso di pagamento differito, non entro le regolari 24 ore, l’importo sale a 15 euro, se si effettua entro la mezzanotte del settimo giorno successivo all'ingresso in Area C.

Le modalità pagamento sono: Ticket da 5 € in acquisto diretto presso Tabaccherie, Lottomatica, Parcometri e rivendite simili o Autorimesse aderenti l’iniziativa; RID bancario; Carta di credito tramite Telepass o sito internet; via SMS (48444) PayPal. L’attivazione, che in alcuni casi è contestuale all’acquisto, va fatta nella giornata in cui avviene l’accesso nell’Area C o, al massimo, entro le ore 24.00 del giorno successivo. Eccezione per i tagliandi a tariffa agevolata delle autorimesse convenzionate, che devono essere attivati entro la mezzanotte del giorno stesso. Attivandoli il giorno stesso, inoltre, non sarà addebitato l'ingresso a chi ha le modalità Telepass e RID attive. Nello specifico infatti la modalità Telepass Area C Milano prevede di poter attivare il servizio su massimo due targhe per dispositivo: una volta attivato, il servizio Telepass Area C non vincola ad avere il dispositivo a bordo, poiché il controllo accessi avviene tramite la rilevazione fotografica della targa.

Novità e Aggiornamenti

Nel corso degli anni sono state varie le novità introdotte o i correttivi per l’Area C, soprattutto cambiando le tipologie di veicolo per cui vige divieto di accesso. In particolare i motori diesel aderenti alle normative antinquinamento più datate sono stati gradualmente esclusi o penalizzati, come anche quelli a doppia alimentazione, Gpl e metano, che ora pagano come gli altri. Alcune deroghe temporanee vigono inoltre per servizi di pubblica utilità, a orari limitati. Per il continuo evolversi della regolamentazione Area C a Milano, nel dubbio si consiglia di rivolgersi alla fonte ufficiale evitando di non sapere quale sia il pagamento esatto dovuto. Ad esempio riferendosi al sito ufficiale www.areac.it dove è presente una sezione novità. A questo link, ci sono tutte le novità di orario e deroghe concesse a partire dal 2019.

Sospensioni

Il Comune di Milano durante l’anno comunica quali siano le giornate di cosiddetta sospensione dell’Area C, in altre parole quando non si rischia di prendere multa e nemmeno si deve pagare. Tipica è la settimana di Ferragosto, come anche alcune giornate di importanti Festività (es. quelle natalizie) ma vi sono anche altre date e ricorrenze possibili, da confermare sempre presso il Comune o i relativi canali istituzionali di comunicazione.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento