auto usate

Auto usate, Eurotax: coi Km certificati varia la quotazione?

-

L’editore che stampa “la bibbia” per le quotazioni auto usate promuove lo strumento che verifica i chilometri reali

Del Diogene vi abbiamo già parlato, qui su Automoto.it. Ora quelli dello strumento capace di fare una verifica sulle auto usate, per scovarne eventuali alterazioni nell’odometro (i famosi Km taroccati) si sono accordati con Sanguinetti Editore. L’obiettivo di quello che rimane, per ora, un accordo commerciale tra Evolvea e quelli che fanno l’Eurotax italiano, è di evitare l’alterazione dei chilometraggi nelle autovetture usate rivendute in Italia, specialmente dai privati o rivenditori non troppo professionali.

Cambierà qualcosa nelle quotazioni di Eurotax e quindi anche nelle tasche di chi compra e vende auto usate in Italia? Nell’immediato diciamo di no, specie per certi modelli e segmenti, ma qualcosa si muove, verso un maggior peso della certificazione per i Km percorsi nell’auto usata. La stima nazionale della contraffazione contachilometri rimane intorno ai due miliardi di valore, per una spaventosa media europea del 50% di auto circolanti con Km indicati non reali.

Per due anni Sanguinetti promuove Diogene, il tool che permette di leggere con criterio i chilometri effettivamente percorsi (grazie a un algoritmo, applicabile alle auto delle principali Case, tramite presa OBD). A sua volta, Evolvea avrà la possibilità di installare su Diogene la banca dati di Motornet, che comprende oltre 600 concessionarie italiane, potenziali prospect, per questo servizio.

La cosiddetta catena di distorsioni economiche legate al “taroccamento dei cruscotti” alla fine penalizza i consumatori, ma anche concessionarie, produttori, società noleggio e compagnie assicurative, con un impatto anche sulla sicurezza, come più volte ricordato.

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento