moblità 2.0

BlaBlaCar diventa a pagamento

-

BlaBlaCar alza il tiro e ora offre la possibilità di prenotazione e pagamento online. Il servizio diventa a pagamento, ma il costo del canone è irrisorio rispetto agli innumerevoli vantaggi offerti dal servizio

BlaBlaCar diventa a pagamento

Milano – Come annunciato BlaBlaCar, il più grande servizio di ride sharing al mondo fino ad oggi gratuito (nel nostro Paese), alza tiro e introduce anche in italia la prenotazione e il pagamento online. Già attivo in Francia e Spagna, il sistema permette di prenotare e pagare il proprio posto in auto in anticipo, sul sito BlaBlaCar.it oppure attraverso l'App per smartphone iOS e Android (non ancora disponibile invece per Windows Phone, anche se il sito è ottimizzato per mobile). Per il momento il servizio di pagamento online è attivo solo ed esclusivamente per chi utilizzerà passaggi in auto sulla tratta Milano – Genova e gradualmente verrà esteso a tutto il territorio nazionale (più o meno entro il 2015). Questo permetterà a BlaBlaCar di ascoltare nel frattempo suggerimenti e feedback da parte degli utenti, migliorando passo dopo passo le condizioni di servizio.

BlaBlaCar: ora il servizio si paga (poco)

D'ora in poi, sulle tratte su cui verrà gradualmente attivato il pagamento online, il viaggiatore potrà quindi pagare il suo viaggio comodamente attraverso carta di credito, prepagate e PayPal. L'introduzione del pagamento online porta con sé però anche un'altra importante novità. BlaBlaCar infatti, che fino ad oggi era un servizio completamente gratuito in Italia, si adeugua a quanto avviene già da tempo in Francia e Spagna trattendo agli utenti, per ogni transazione, un “costo di prenotazione”. Significa che per ogni viaggio i passeggeri pagheranno la quota dovuta al guidatore che mette a disposizione l'automobile, più una piccola commissione per il servizio offerto.

blablacar (2)
Da oggi i passaggi su BlaBlaCar si pagheranno sempre più online

 

Il costo di tale commissione si compone di un canone fisso a cui si aggiunge una quota variabile in base alla distanza del viaggio. I vertici di BlaBlaCar ci dicono che per un viaggio di 340 km le “spese di prenotazione” corrispondono a circa al 12% sul costo del passaggio. L'intero importo (costo del viaggio + spese di prenotazione) viene trattenuto da BlaBlaCar al momento della prenotazione. A viaggio concluso sarà BlaBlaCar a versare direttamente sul conto corrente o conto PayPal del conducente il contributo alle spese che è stato richiesto per ogni passeggero, mentre le spese di prenotazione vengono trattenute.

E' normale che non sia più gratuito

Del resto, com'è naturale nell'evoluzione di tutte le start-up, era normale aspettarsi che anche BlaBlaCar non sarebbe rimasto un servizio completamente gratuito ancora a lungo. Le spese di prenotazione servono a coprire i costi di gestione dell'infrastruttura, che è arrivata a gestire 20 milioni di utenti nel mondo in 19 Paesi, ma anche a recuperare i pesanti investimenti sostenuti dalla società nell'ultimo periodo (10 milioni di euro solo nel 2012!). Se da un lato ora il servizio richiede un piccolo canone di utilizzo, dall'altro bisogna ammettere che il pagamento online offre una serie di vantaggi non da poco a tutti gli utenti. 

blablacar (4)
BlaBlaCar ora richiede un piccolo canone di utilizzo, ma offre un servizio senza pari

Pagamento online: tanti vantaggi

Prima di tutto il pagamento online assicura una maggiore responsabilizzazione nei confronti del viaggio condiviso. Nei Paesi in cui è stato introdotto infatti si è verificato un crollo del numero degli annullamenti dei viaggi. La transazione online inoltre garantisce a tutti i viaggiatori un indenizzo in caso di annullamenti last minute. In caso di cancellazione del viaggio da parte del conducente il passeggero può essere rimborsato dell'intero importo pagato online. Viceversa il conducente potrò ricevere il contributo richiesto per il suo passaggio anche da un passeggero che non si sia presentato alla partenza. 

 

Dal momento che ora per ogni passaggio ci sarà di mezzo una transazione online il sistema permette di migliorare anche la sicurezza e la fiducia degli utenti. Ogni transazione online infatti è tracciabile e fa capo ad un conto corrente o ad una carta prepagata intestata. E poi per la prima volta al passeggero è consentito vedere il profilo completo non solo del conducente ma anche di ogni altro viaggiatore che ha effettuato la prenotazione del posto per il suo stesso viaggio.

 

Il pagamento online infine permette un risparmio di tempo a passeggeri e conducenti al momento del loro primo contatto. Ora infatti il sistema si occuperà di aggiornare in maniera completamente automatica i posti disponibili per ogni viaggio. gli utenti che sono alla ricerca di un passaggio in pratica possono sapere con molta più precisione quali delle offerte sulla tratta di loro interesse abbia ancora dei posti liberi. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento