sicurezza stradale

Corsi di guida sicura: pneumatici invernali vs estivi

-

La seconda puntata dei corsi di guida sicura spiega e dimostra i vantaggi offerti dalle gomme invernali durante la stagione fredda, quando gli estivi non riescono a garantire sufficienti performance in termini di sicurezza

Corsi di guida sicura: pneumatici invernali vs estivi

La seconda puntata della rubrica realizzata da Automoto.it in collaborazione con Yokohama è dedicata all’importanza degli pneumatici. In particolare il video permette di conoscere i vantaggi offerti dalle gomme termiche durante la stagione invernale, quando le condizioni meteo avverse e le basse temperature possono mettere facilmente in crisi le normali coperture estive.

Gomme termiche su tutte e quattro le ruote

È importante ricordare che le gomme termiche devono essere montate su tutte e quattro le ruote. Come dimostra efficacemente il video, in caso contrario, con pneumatici invernali all’anteriore ed estivi al posteriore per esempio, qualsiasi vettura non sarà in grado di fornire la sufficiente trazione in frenata e non risponderà correttamente ai comandi del pilota mettendo a rischio la sicurezza di tutti i passeggeri.

 

Gli invernali non devono essere montati quindi solo sull’asse motrice. Il video mostra come la vettura con gomme termiche solo all'anteriore, impegnata in una frenata di emergenza su neve, perda immediatamente il controllo del posteriore con una consistente sbandata.

 

Questo avviene perché si manifesta uno squilibrio di aderenza tra l’anteriore che monta gomme termiche e il posteriore equipaggiato con gli estivi, che su fondi innevati o ghiacciati e in generale alle basse temperature non riescono a garantire sufficienti performance in termini di tenuta di strada.

Com'è fatto un invernale

Un invernale si distingue da un estivo innanzitutto per la presenza di numerose lamelle sul battistrada che garantiscono l’effetto ventosa su fondi ghiacciati o innevati ma anche per la particolare mescola termoattiva che si adatta all’utilizzo con temperature al di sotto dei 7 C°.

 

Inoltre una gomma termica è dotata di una serie di cordoli e tasselli. Quelli posizionati all’interno del battistrada ottimizzano la trazione sui fondi innevati, mentre quelli più esterni massimizzano la tenuta di strada in curva. I tasselli più rigidi invece garantiscono stabilità di guida su asciutto. Il disegno rigorosamente asimmetrico del battistrada infine assicura equilibrio di prestazioni su asciutto, neve e bagnato.

 

Un invernale può contare su una serie di scalanature longitudinali studiate per drenare più efficacemente l’acqua rispetto ad un estivo, assicurando la più ampia impronta possibile anche sulle superfici particolarmente bagnate.

 

  • Bane3085, Cameri (NO)

    SUV e gomme invernali

    Quelli che mi fanno arrabbiare di più sono quelli che con i SUV credono di poter andare ovunque con le gomme estive in qualsiasi condizione meteo solo perchè hanno dalla loro la trazione integrale. Ma non si rendono conto che non avranno dalla loro la sicurezza delle coperture invernali?
  • panigheil, Binasco (MI)

    bello bello!

    beh è pieno di gente che monta solo due gomme per risparmiare. il dramma è che poi si ritrovano, al momento del cambio estivo, con due gomme più consumate delle altre due ferme. bisogna capire che l'invernale non è una spesa ma semplicemente un anticipo di spesa, visto che quando usi le termiche non usi le estive, oltre che un risparmio in costi sociali e personali: quanti incidenti ci sono per colpa del ghiaccio o della neve con protagoniste auto con gomme estive? Una marea!
Inserisci il tuo commento