mercato

Daimler: si snellisce il management

-

Meno funzioni doppione ai vertici dell’azienda. Si va anche verso un taglio di 15.000 lavoratori

Daimler: si snellisce il management

Daimler sta rinnovando la gestione dei suoi rami finanziari, produttivi e di sviluppo per rimuovere le figure duplicate tra Mercedes-Benz e Daimler al fine di contenere i costi. Il costruttore tedesco nel 2019 ha infatti visto scendere abbassamento dell' utile netto pari al 64,3% da 7,6 miliardi (4,5% dei ricavi) a 2,7 miliardi (1,6% del fatturato).

Sarà creata dall’1 aprile per la divisione Mercedes-Benz Cars la posizione di Product Strategy and Steering, affidata a Wolf-Dieter Kurz. Ola Källenius, presidente del consiglio di amministrazione di Daimler AG e Mercedes-Benz AG, assumerà anche la responsabilità generale di Mercedes-Benz Vans.

Markus Schäfer, attualmente membro del consiglio di amministrazione di Daimler AG e Mercedes-Benz AG, responsabile della ricerca di gruppo e dello sviluppo, approvvigionamento e qualità dei fornitori Mercedes-Benz, nel nuovo ruolo di Chief Operating Officer a livello di Daimler AG controllerà anche l'intero processo di creazione di valore delle auto Mercedes-Benz, dallo sviluppo all'acquisto di materiali fino alla produzione.

Anche Harald Wilhelm, membro del consiglio di amministrazione di Daimler AG, responsabile per le finanze e il controllo e la mobilità di Daimler, assume la carica di Chief Financial Officer di Mercedes-Benz AG. Frank Lindenberg, membro del consiglio di amministrazione di Mercedes-Benz AG e responsabile Finance & Controlling, lascia il gruppo.

«In Daimler stiamo lavorando duramente per raggiungere i nostri principali obiettivi strategici: il passaggio graduale alla mobilità a emissioni zero e il pieno utilizzo della digitalizzazione per prodotti e processi. La trasformazione dell'industria automobilistica è una grande opportunità per sviluppare ulteriormente il nostro modello di business. Ecco perché stiamo istituendo nuovi processi e strutture per il futuro», ha affermato Ola Källenius.

Per far fronte all’aumento dei costi pare che anche che la Casa di Stoccarda stia avviando un piano di tagli del personale che potrebbe coinvolgere ben 15.000 lavoratori del Gruppo. Lo scorso di novembre la stessa Daimler aveva annunciato una riduzione del personale di 10.000 unità fino al 2022, ma secondo il quotidiano Handelsblatt l’entità della sforbiciata sarebbe più consistente.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top Mercedes-Benz