Attualità

De Vita: «Obbligare le invernali? Un perfetto esempio di pessima legge»

-

L'obbligo, seppur temporaneo, delle termiche bandisce l'uso delle catene proprio nelle situazioni in cui darebbero il meglio. Il nostro editorialista, Enrico De Vita, spiega perché su Rai Radio 1

De Vita: «Obbligare le invernali? Un perfetto esempio di pessima legge»

Il nostro editorialista Enrico De Vita spiega perché l’emendamento che potrebbe introdurre la possibilità di imporre l’obbligo di gomme invernali su determinati tratti di strada fuori dai centri abitati è da ritenersi non condivisibile sotto diversi punti di vista.

 

Dopo le posizioni diametralmente opposte di Assogomma e dell’ASAPS, ascoltiamo quindi l’opinione di De Vita espressa all'interno della trasmissione radiofonica Prima di Tutto andata in onda questa mattina su Radio 1.

Le catene sono complementari agli invernali, non alternative

«Questo emendamento è un perfetto esempio di come si possa fare una pessima legge. In Italia spesso si fanno leggi che sono sbagliate sia da un punto di vista tecnico che “lobbystico”».

 

«La causa di tutto questo sostanzialmente è l’incompetenza. Le catene infatti non sono un’alternativa agli pneumatici invernali, ma sono un complemento. L’emendamento dice che è stato vietato l’uso delle catene quando si verificano manifestazioni nevose di rilevante intensità, ovvero proprio quando le catene si rivelano migliori degli pneumatici da neve».

michelin pilot alpin pa4 (32)
La gomma invernale non è alternativa alle catene da neve ma complementare

 

«Le catene servono per esempio nei paesini di montagna quando sull’asfalto è presente tantissimo ghiaccio o in pianura quando c’è tantissima neve. In queste condizioni particolari gli pneumatici termici possono entrare in difficoltà, mentre le catene aiutano a muoversi».

 

«L’emendamento parla addirittura di utilizzo esclusivo di pneumatici invernali e questo è un gravissimo errore perché catene e gomme termiche sono due strumenti complementari (e non alternativi, ndr)».

Un errore gravissimo proibire le catene ai TIR

«Il secondo errore grave contenuto nella norma è rappresentato dal fatto che se un ente proibisce le catene dovrà proibirle anche ai TIR. I camion e i veicoli industriali però hanno come unico strumento per muoversi su neve e ghiaccio le catene, quindi proibirle anche ai mezzi pesanti significa bloccare la circolazione»

L’emendamento dice che è stato vietato l’uso delle catene quando si verificano manifestazioni nevose di rilevante intensità, ovvero proprio quando le catene si rivelano migliori degli pneumatici da neve

 

«Gli pneumatici invernali per i mezzi pesanti esistono. Nei Paesi nordici, in Scandinavia per esempio, sono regolarmente utilizzati e svolgono perfettamente il loro lavoro sulla neve. In Italia però non vengono utilizzati perché si consumerebbero troppo rapidamente, dal momento che un mezzo industriale che viaggia su lunghe distanze nel nostro Paese attraversa limitate zone innevate, ma la maggior parte della strada la percorre su strade non innevate».

 

«Gli invernali si consumano molto più velocemente se utilizzati dove non c’è neve e in Italia risulterebbero quindi anti-economici per il trasporto pesante. Per questo motivo i mezzi industriali usano solo le catene nel nostro Paese».

pirelli scorpion winter (10)
Le gomme invernali vanno montate su tutte e quattro le ruote per non evitare testacoda

Quanto costano mediamente catene e gomme termiche?

«Un buon paio di catene costa circa 80 euro, mentre un singolo pneumatico invernale ha un costo che parte da circa 50 euro, anche se quelli di misure particolarmente grandi (come quelli riservati a SUV e sportive, ndr) possono arrivare a cifre molto elevate, fino a 500 euro per copertura».

 

«È bene ricordare che bisogna montare quattro gomme termiche. Nel caso in cui se ne dovessero montare solo due infatti, le gomme estive si comporterebbero come sciolina. Montandone quattro invece si possono raggiungere velocità anche pari a 130 km/h, mentre le catene hanno un limite a 50 km/h. Procedendo a velocità superiori a 100 km/h sulla neve c’è il concreto rischio di fare quindi un testacoda se si montano solo due gomme invernali».

Le invernali offrono prestazioni non solo sulla neve, ma in generale alle basse temperature

«Gli pneumatici invernali garantiscono prestazioni non solo sulla neve ma in generale alle basse temperature, sia su asciutto che su bagnato, con spazi di frenata inferiori anche del 25% (rispetto alle coperture estive, ndr) quando il termometro scende sotto agli 0° C».

 

«Gli pneumatici invernali riescono a garantire elevati standard di sicurezza durante tutta la stagione fredda. Attenzione però perché, come abbiamo già detto, in presenza di tantissimo ghiaccio o di un elevato spessore di neve ci si riesce a muovere sulle strade solo con le catene. Proibirle è un errore grave proprio dal punto di vista tecnico».

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento