tecnica audio

Dentro a una nuova Audi è "tutta un'altra musica": la sound philosophy tedesca è anche sicurezza e comfort

-

La Casa tedesca innova pesantemente gli impianti acustici delle proprie vetture con sistemi 3D evoluti, dove più che le dimensioni contano i calcoli e i sensori: il sound digitale raffinato sposa al meglio i BEV. Un ruolo destinato a pesare anche per sicurezza e comfort, finché non arriverà il 5G a farci scoprire nuove possibilità e livelli di definizione anche per l'intrattenimento

Dentro a una nuova Audi è tutta un'altra musica: la sound philosophy tedesca è anche sicurezza e comfort

Un tempo le qualità degli impianti audio a bordo vettura si misuravano nelle dimensioni, nella potenza. Oggi no e a ricordarlo è in primis Audi, Casa molto avanti nell'ambito Sound&Acustics che per le nuove vetture, soprattutto elettriche, significa molto altro che ascoltare canzoni.

Sicurezza, comfort e poi intrattenimento passano dai sistemi audio articolati che sono fatti prima di sensori e centraline che analizzano molti input, per eventualmente poi "sparare" dalle innumerevoli uscite una serie di note che hanno varia utilità.

La leggerezza dell’audio

Si posson vantare di esser saliti in grado non poco, nella scala delle priorità di progettazione, i tecnici della divisione audio Audi. Parte rilevante di un progetto di nuova vettura, perché non solo mettono in abitacolo anche oltre 20 altoparlanti, ma per come diventano elemento di comfort, sicurezza e anche marketing. A livello di noti partner tecnici, per le funzioni audio sulle nuove auto elettrificate Audi, si possono oggi citare Bang&Olufsen ma anche Sonos, come new entry per le più piccole.

In termini di funzioni è da consacrare il sound 3D, gestito via software con algoritmi che conteggiano ogni rumore meccanico della vettura ma anche quanto “udibile” esternamente. Lo scopo non è più solo “cancellare” sonorità poco gradevoli come in passato, ma anche avere una nuova serie di segnalazioni udibili: per la sicurezza, per le funzioni con feedback dai comandi e poi una serie sonorità artificiali ma emozionali. Tipica quella di scarico nei modelli S, ma anche quelle di ambiente per EV. Anche per le classiche funzioni musicali in Audi vantano sistemi che fanno passi avanti, insieme ai nuovi modelli elettrificati. Le vetture della Casa in uscita oggi puntano a creare senso di ”immersione nel suono e nella musica” ma se sono auto elettriche, prive di molte emissioni sonore della meccanica motoristica, creano anche altro.

Rumori aerodinamici e di rotolamento sono più udibili su un EV, su frequenze in passato ignorate. Tanto da dover implementare, se l’auto è premium come Audi, nuovi materiali fonoassorbenti e micro-altoparlanti dedicati alla riduzione dei rumori dove non si penserebbe.

Per il futuro (italiano non immediato) con la rete 5G è atteso un altro passo per cui Audi è pronta: streaming di musica in alta qualità e non condivisa via BT o WiFi (limitati) ma direttamente dalla SIM nei moduli audio originali della vettura.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento