Mobilità & Mercati

Europa, a settembre più elettriche che diesel… Nuova Era?

-

Storico sorpasso delle vetture a componente elettrica sull’ormai ex leader di mercato: per il diesel è il declino tanto annunciato?

Europa, a settembre più elettriche che diesel… Nuova Era?

Settembre 2020, questa data la troveremo segnata sui libri di storia: secondo quanto riporta la Jato, società specializzata nelle analisi di mercato legate al mondo automotive, in Europa le vendite di vetture elettriche hanno superato le diesel.

Prima non era mai accaduto: complici diversi fattori, le oltre 300.000 auto ascrivibili vario titolo nella categoria elettriche (pure ed ibride plug-in, full e mild) immatricolate nel mese nel Vecchio Continente hanno toccato la quota del 25% del mercato, superando di una spanna, ma comunque superando, la quota delle diesel, ferme al 24,8%.

Insomma, una vera rivoluzione copernicana, compiuta in pochi anni: nel 2010 le vetture a gasolio valevano oltre il 50% del totale, e le elettriche erano quasi non classificate, non superando la quota dell'1% del venduto.

A settembre 2020, infatti, nei 27 Paesi dell'Unione Europea sono state immatricolate 327.800 vetture elettrificate, il +139% su settembre 2019, mentre la domanda di vetture diesel ha segnato un calo di due cifre rispetto ad un anno fa.

Il cambio epocale cui stiamo assistendo è determinato da diversi fattori: da anni contro il diesel si combatte una battaglia spesso ideologica, ma alla crisi rivendite hanno contribuito anche atteggiamenti poco chiari da parte delle aziende (Dieselgate, do you remember?), rendendo inviso a tanti utilizzatori la propulsione a gasolio, malgrado il grande sforzo compiuto a livello tecnologico per rendere questa combustione più efficiente e meno impattante sull’ambiente.

In parallelo, è crescita a dismisura l’offerta di vetture elettriche, sostenute a livello commerciale anche da robusti incentivi governativi all’acquisto.

Tra i marchi più dinamici in questa fase di mercato c'è il gruppo Volkswagen, capace di recuperare i danni del Dieselgate e diventare attore protagonista della mobilità elettrificata: a settembre, la Casa tedesca ha venduto 40.300 veicoli elettrificati in Europa, dietro solo a Toyota, a sua volta ancora leader (insieme al marchio Lexus) nel segmento delle ibride, il 32% di quota.

Ma sono un po’ tutte le aziende a mostrare dinamiche positive nel campo delle vetture elettriche: buoni volumi per Ford Puma (il 69% delle sue vendite è mild-hybrid), Fiat 500 e Fiat Panda (le cui versioni ibride valgono il 59% e il 41%).

Quanto ai singoli modelli elettrici, la Tesla Model 3 si conferma al primo posto, seguita dalla Renault Zoe; sul podio per la prima volta troviamo la nuova Volkswagen ID.3, seguita da Hyundai Kona, Kia Niro, Nissan Leaf e Bmw i3; chiudono la top ten “a zero emissioni“ la Peugeot e-208, la Opel Corsa-e e la Volkswagen E-Golf.
 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento