Aziende

FCA e Ferrari, rischio prolungamento delle chiusure

-

La holding Exor non esclude il prolungamento del fermo produttivo negli stabilimenti di FCA e Ferrari causato dalla pandemia di Coronavirus

FCA e Ferrari, rischio prolungamento delle chiusure

Le chiusure degli stabilimenti di FCA e Ferrari nel mondo potrebbero essere prolungate, e il numero di impianti coinvolti potrebbe aumentare: lo ha annunciato la holding della famiglia Agnelli, Exor, commentando i possibili sviluppi legati alla pandemia di Coronavirus in atto nel mondo. 

Al momento, la maggior parte delle fabbriche di FCA nel mondo sono chiuse; lo stesso vale per gli impianti di Ferrari a Maranello e a Modena e per la maggioranza degli stabilimenti di CNH nel nostro continente. Exor, lo ricordiamo, controlla il 28% di FCA, il 27% di CNH e il 22% di Ferrari. 

Exor, che tra i propri investimenti annovera anche quelli nella Juventus e nel gruppo dell'Economist, ha fatto sapere che il valore dell'attivo netto della holding è salito dai 19,74 miliardi di dollari del 2018 ai 26,55 miliardi del 2019. Al momento non è invece chiaro quale possa essere l'impatto dell'epidemia di Coronavirus sui risultati finanziari del 2020. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento