tecnologia

Filo Tata, e il seggiolino diventa antiabbandono con il cuscino smart

-

Lo ha ideato una startup italiana: potrà evitare di spendere tanti soldi per un seggiolino con sensore antiabbandono di ultima generazione

I seggiolini antiabbandono diventeranno obbligatori per i genitori che dovranno trasportare i propri bimbi in auto a partire dall'1 luglio 2019. Una buona notizia per la sicurezza, un po' meno per il portafogli delle giovani famiglie, dal momento che si prevede che i nuovi dispositivi costeranno sensibilmente più degli attuali.

Trasformare un normale seggiolino in un modello dii ultima generazione dotato di allarme per bimbo dimenticato, senza doverne comprare uno nuovo, potrebbe però essere presto possibile grazie alla startup italiana Filo che alla Maker Faire 2018, la fiera dell'innovazione organizzata dalla Camera di Commercio di Roma, ha creato “Tata”.

Si tratta di un cuscino da mettere nella seduta del seggiolino, dotato di sensori che rilevano la presenza del bebè. A differenza di altri dispositivi che riconoscono solo la pressione, Tata riconosce la presenza del piccolo rilevando la conduttività elettrica, quindi è in grado di distinguere se sul seggiolino c'è il bimbo o, ad esempio, una busta della spesa.

Realizzato interamente in Italia, il cuscino per seggiolini Tata della Filo dovrebbe arrivare sul mercato entro dicembre.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento