Formula E

Formula E, ePrix di Santiago: vince Vergne

-

Jean-Eric Vergne vince l'ePrix di Santiago davanti ad André Lotterer e Sébastien Buemi

Formula E, ePrix di Santiago: vince Vergne

Il Cile sorride a Jean-Eric Vergne: è stato il pilota della Techeetah ad assicurarsi l'ePrix di Santiago, terzo appuntamento del mondiale 2017/2018 di Formula E. Vergne, scattato dalla pole position, è alla prima vittoria stagionale e alla seconda nella categoria 100% elettrica. Vergne ha tagliato il traguardo davanti al compagno di squadra, André Lotterer, e a Sébastien Buemi, della Renault e.dams.

Buono lo spunto in partenza di Vergne, riuscito a prendere la testa della corsa e a mantenerla nonostante gli attacchi di un arrembante Piquet. Molto bene anche Lotterer: il tedesco, sull'altra Techeetah, si è portato in terza posizione prima che la Safety Car entrasse in pista in seguito ad un incidente occorso a Lopez. Vergne ha mantenuto il comando dopo la ripartenza della gara, tenendosi alle spalle Piquet, rimasto molto vicino al francese, e Lotterer.

Piquet, non pago, ha cercato di sopravanzare Vergne, arrivando ad un leggero contatto. Il brasiliano, però, si è dovuto poi vedere da Lotterer, fattosi minaccioso nei suoi specchietti. Il trenino di testa è rimasto piuttosto compatto in questa fase di gara. Alle loro spalle, Bird si è portato in pressing su Buemi per la quarta posizione, senza riuscire a sopravanzarlo. 

Nei giri successivi, Vergne è riuscito ad accumulare un piccolo margine su Piquet. Nel corso della diciannovesima tornata di gara, Lotterer ha bruciato il brasiliano, ottenendo la seconda posizione. La situazione è rimasta invariata anche in seguito ai pit stop per il cambio macchina. Dopo il cambio macchina, Buemi ha sfruttato il Fanboost per tentare il sorpasso su Piquet; dopo un tentativo andato a vuoto, lo svizzero ha avuto la meglio sul brasiliano.

In testa alla corsa, si è scatenato un duello rusticano tra Vergne e Lotterer; questa lotta ha permesso a Buemi di avvicinarsi ai due della Techeetah. Dal canto suo Piquet, nella foga di restituire il favore a Buemi, è finito dritto, perdendo terreno. Anche Lotterer ha commesso un errore, finendo lungo e agganciandosi per qualche secondo alla macchina di Vergne. 

Quarta posizione per Felix Rosenqvist, in forza alla Mahindra; lo svedese ha preceduto Sam Bird, della DS Virgin Racing; Nelson Piquet Junior, della Jaguar, e il belga della Dragon Racing, Jerome d'Ambrosio. il neozelandese della Jaguar, Mitch Evans, autore di una buona rimonta dal fondo dello schieramento, è ottavo, davanti ad Antonio Felix da Costa, della Andretti, e a Nico Prost, della Renault e.dams. Undicesima posizione per il rookie Tom Blomqvist, della Andretti; seguono i due italiani dello schieramento, Luca Filippi, in forza alla NIO, e Edoardo Mortara, della Venturi. Chiude la classifica il britannico della NIO, Oliver Turvey. 

Il campione del mondo di Formula E in carica, Lucas Di Grassi, rimane ancora a quota zero in classifica: il brasiliano è stato costretto al ritiro. Di Grassi, terzo in qualifica ma tredicesimo allo start per via della penalità comminatagli, si è fatto strada a centro classifica a suon di sorpassi. Il brasiliano a metà gara è stato protagonista di un bel sorpasso all'esterno su Lynn per la sesta posizione.

La sua gara, però, era destinata a finire amaramente: la vettura del brasiliano lo ha abbandonato a quindici giri dal termine, poco dopo la sosta per il cambio macchina. Non è andata meglio al suo compagno di squadra, Daniel Abt: costretto ad un cambio macchina anticipata a causa di un problema tecnico occorso sulla sua monoposto per il primo stint, è stato doppiato prima del suo ritiro. 

La gara di José Maria Lopez è finita praticamente quasi prima di cominciare: l'argentino della Dragon Racing è finito a muro nel corso del primo giro, e la Safety Car è entrata in pista. Ritiro anche per Maro Engel, della Venturi, impattato contro le protezioni in uscita di curva, e Alex Lynn, della DS Virgin Racing.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento