Mercato auto

Il mercato auto prosegue in calo pazzesco, Parte la rivoluzione elettrica? [BEV e PHEV]

-

I numeri delle immatricolazioni auto in Italia, a novembre 2020 confermano la crescita delle nuove elettriche o ibride plugin. Sfiorate le 10.000 nuove auto elettrificate

Il mercato auto prosegue in calo pazzesco, Parte la rivoluzione elettrica? [BEV e PHEV]

Quanto si vendono le auto elettrificate in Italia, di questi brutti tempi? E’ vero che aumentano come non mai? Il dato assoluto è effettivamente “alto”: 9.722 veicoli, 4.801 BEV e 4.921 PHEV rispettivamente. Non parliamo quindi delle “ibridine” che fanno numero facile anche se ricordiamo, sono numeri spinti dagli incentivi questi. La tendenza appare solida, per qualcuno irreversibile. Il mercato auto in generale scende del 9% rispetto al 2019 durante la seconda ondata Covid19, con un pesantissimo -28,9% su arco annuo. Ma le auto elettriche o plugin volano nel loro piccolo che, a ben guardare, non è così piccolo: 7% di quota a novembre, 3,6% in base annua. Solo un anno fa la cifra girava intorno all’1%. Il tanto citato valore dell’auto elettrica in Italia per dire, fino a ieri, che non contano nulla le macchine senza cilindri nei motori.

Possiamo ora affermare che, complottismo a parte, la pandemia ha segnato la svolta per il peso sul mercato delle auto con batteria e motori elettrici. Non scenderanno mai più d’importanza e, anzi, scaleranno fino a fare loro l’economia del settore? In molti sperano di no, non subito per non mettere in ginocchio una filiera. Intanto leggiamo i numeri del mercato pre-natalizio dove le auto a batteria si aggirano sul 2% in Italia, grazie al fatto di rientrare in ogni soglia di massimo incentivo. Volano per non dire “spaccano” le auto ibride plug-in: a novembre +274%. Chi fa il tifo per l’auto elettrica gioisce pensando a un 2020 dove le auto elettriche possano triplicare l’immatricolato.

Europa

In Germania le auto elettrificate vanno bene, ottobre 2020: 23.180 BEV e 24.836 PHEV. Anche in Francia le due categorie sono di volumi similari. Altri Paesi però, tracciano equilibri diversi, in proporzione tra le auto elettriche e quelle ibride con spina. L’Olanda per esempio ama poco i PHEV, che sono quasi un quinto dei BEV a livello vendite d’autunno. A casa di Verstappen le auto elettriche potranno segnare un 2020 con vendite triplicate. Un trend contrario a quello della Spagna. Facendo una media generica di nazioni di peso come Belgio, Germania, Francia, Olanda, Spagna e Regno Unito, si ottiene la media elettrificata dell’Europa attualmente predisposta: quasi 10% e in alcuni Paesi le pure elettriche arrivano all’8%.

Piccole e di proprietà

Protagoniste note, anche se giovanissime, auto con la spina come la Fiat 500E, o Jeep Compass prima delle plugin. Poi VW E-Up e ID.3, Renault Zoe, Twingo Electric, Nissan Leaf. Sono mediamente auto compatte, quelle che rafforzano il mercato delle elettriche in Italia. Significativo il fatto che molte vendite siano per privati, che statisticamente si prendono un’auto elettrica più che una plugin (spesso aziendale). Immatricolazioni di nuove auto elettriche in salita anche sui concessionari, per i dovuti test drive. A livello noleggio e benefit aziendale, salgono le ibride.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento