Aziende

Jaguar Land Rover, con i filtri l'abitacolo è COVID-free

-

Jaguar Land Rover ha presentato il prototipo di un sistema di filtraggio in grado di inibire fino al 97% di virus e batteri

Jaguar Land Rover, con i filtri l'abitacolo è COVID-free

Avere aria pulita nell'abitacolo quando si sale a bordo è diventato ancora più importante alla luce della lotta contro il COVID-19. E Jaguar Land Rover ha messo a punto un prototipo di un sistema di climatizzazione, ventilazione e riscaldamento che impiega una tecnologia sviluppata da Panasonic, nanoe X, per inbire batteri e virus dannosi. Un sistema per la purificazione dell'aria che è stato testato in collaborazione con Perfectus Biomed in camera sigillata, simulando la ventilazione di un veicolo in modalità riciclo nell'arco di 30 minuti. Secondo i dati raccolti nel test, la capacità del sistema di inibire virus e batteri arriva fino al 97%.

La tecnologia nanoe X di Panasonic, peraltro, è stata provata dalla Texcell, società specializzata in test sui virus e sulla immunoprofilazione annoverata tra i laboratori mondiali autorizzati a condurre test sul COVID. Durante la prova di laboratorio di due ore è stato inibito oltre il 99,995 % dei coronavirus. L'esperienza a bordo più sana è il primo tassello della nuova concessione di lusso moderno, con il comfort che passa anche dall'aria salubre a bordo. Attualmente i modelli di Jaguar e Land Rover offrono la tecnologia nanoe con filtrazione PM2.5. Il sistema, grazie alla funzione Pre-conditioning, può essere attivato prima di entrare nel veicolo. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento