epoca

L'ultima delle prime Corvette. La numero 300 è in vendita

-

Nel 1953 venne presentata la Corvette, realizzate in soli 300 esemplari. Quella in vendita è l'ultima della serie

La Chevrolet Corvette è un’auto iconica che ha fatto la storia la storia dell’automobilismo e che fu presentata per la prima volta al pubblico nel 1953 durante Motorama, il New Your Auto Show.

Il successo fu talmente grande che i vertici di Chevrolet decisero di cominciare immediatamente la produzione così, nello stesso anno, la vettura venne introdotta sul mercato.

Questa Corvette portò al grande pubblico una piccola rivoluzione, essendo stata la prima auto di produzione di massa ad avere la carrozzeria realizzata in fibra di vetro, un materiale relativamente nuovo all’epoca che, di tanto in tanto, veniva impiegato per nuovi scopi. La fibra di vetro fu particolarmente apprezzata nel settore grazie alla facilità con cui poteva essere modellato, rispetto alle difficoltà dello stampaggio delle lamiere o, addirittura, alla battitura a mano.

Se la carrozzeria era realizzata in fibra di vetro, il telaio, invece, era in acciaio, mentre il propulsore era un’unità a 6 cilindri in linea denominato Blue Flame, seguendo il trend delle auto europee di quegli anni, come le Jaguar sportive.

Le prime 300 Corvette costruite nel 1953 furono offerte in Polo White con interni rossi e cambio automatico a due velocità, così da essere maggiormente appetibile al pubblico a stelle e strisce, mentre ul primo cambio manuale venne offerto a partire dal 1955, anno in cui venne introdotto sul mercato anche il nuovo motore a otto cilindri.

 

 

Le Corvette di prima generazione sono considerate da molti come alcune delle più belle auto sportive americane mai realizzate e, soprattutto, sono riuscite a stabilire un canone estetico anche per i modelli successivi.

L'auto presentata in questo servizio è stata costruita a mano a Flint, in Michigan, la vigilia di Natale del 1953 e venne acquistata da un medico californiano. La particolarità di quest’auto è l'essere la numero 300 delle 300 unità in cui fu prodotta la prima serie del 1953 di cui pare ne siano rimaste meno di due terzi ad oggi.

Nel 1986 l'auto è stata restaurata da Sara Blake e Joe Meyer, e da allora è apparsa su numerose riviste di settore, oltre ad aver vinto svariati premi ed essere stata espostanache a Disney World.

Nel 2015 la “numero 300” è stata di nuovo sottoposta ad un intervento di meccanica, così da renderla perfetta anche sotto quell’aspetto. Adesso l’auto, assieme al martinetto e alle tendine orinali, verrà messa all’incanto da Mecum, offrendo così un’opportunità unica per portarsi a casa un pezzo di storia dell’auto americana.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento