Moto Fiat

La maxi moto Fiat con motore quattro cilindri 900, Bestiale e trasferibile: dall’utilitaria più venduta in Italia [Video e Foto]

-

Estro italiano e moto-Fiat: quasi coetanea della Alfa-moto-Romeo Alfetto, la Shifty usa il popolarissimo motore 900 delle utilitarie Fiat (127) che possono persino “scambiarlo” con la moto per la bella stagione. Ingombrante, anche pesante, ma ingegnosa ed economica. Oggi vale come pezzo da collezione

Che tempi, quei tempi. Sono quelli in cui si conta non solo "l'Alfettone su due ruote" ma anche una piccola serie di moto Fiat, note in Italia e anche in Spagna, terra di amanti delle due ruote motorizzate. O meglio, più che serie si tratta di realizzazioni artigianali, venete questa volta.

Shifty è il nome della maximoto con motore fornito dall'utilitaria Fiat più in voga: il quadricilindrico 903cc della 127. La moto che si vede in foto è rossa come molte Guzzi e Ducati, ma ha il motore derivato dalle vetture di Torino, con 45 CV e proviene da officine padovane. Pochi gli esemplari ma noti per l’ingegnosità, di queste moto motorizzate Fiat. Perché una delle opzioni era avere il mezzo a basso costo da tenere pronto, senza motore, d’inverno. Per poi trasferirci (anche da qui il nome “shift”) quello della popolarissima 127 in estate, di motore.

Italianità in economia certo, fantasia con poche risorse, evidente, ma non solo. Chi la ha guidata la definisce sufficientemente gestibile e sicura, per quegli anni a cavallo tra i Settanta e gli Ottanta, anche confortevole ed elastica nell’erogazione. In effetti il mezzo a due ruote con motore (a catena) e cambio Fiat, spingeva fino a circa 170 km/h allegramente. Con quell’altezza e il “motorone che spara fuori” non si candida a far pieghe da Kevin Schwantz. La massa di circa 270 Kg poi, non era neanche allora il top per una moto al debutto, ma sempre circa un quinto rispetto all’auto compatta antenata di Fiat Uno e Fiat Punto da cui prendeva il suo motore.

 

La componentistica derivava invece da modelli Laverda e Benelli, mentre cruscotto e serbatoio sono proprio quelli delle auto Fiat. Se il primo stride un po' con il mondo delle due ruote, nel look, il secondo non è posizionato dove norma per una moto, nonostante l'apparenza.

Sebbene la storia non gli abbia riservato glorie ai tempi, oggi questa realizzazione tutta tricolore può sempre considerarsi un pezzo da collezione per chi ami l’italianità nei motori.

Effetto monstre per la moto-Fiat in piega, fino a sfioramento con l'asfalto
Effetto monstre per la moto-Fiat in piega, fino a sfioramento con l'asfalto

Scheda - Moto Shifty (Fiat 900)

Motore
4 cilindri in linea 
Cilindrata 903 cm³ (Alesaggio 65 mm - Corsa 68 mm)
Potenza 45 CV a 5600 giri/min
Rapporto di compressione 9:1
Valvole in testa, albero a camme laterale, catena
Carburatore Weber 30 IBA 22.
Trasmissione
Primaria e secondaria a catena - Frizione monodisco a secco - Cambio in blocco a 4 marce sincronizzate, comando a bilanciere sulla sinistra
Freni
Anteriore a doppio disco, posteriore a tamburo centrale
Pneumatici: anteriore 3,50-18, posteriore 120/90-18.
Ciclistica
Telaio in tubi d'acciaio a doppia culla continua
Sospensione anteriore a forcella telescopica
Sospensione posteriore a forcella oscillante, molle elicoidali, ammortizzatori telescopici.
Dimensioni e peso
Passo 1570 mm - Lunghezza 2290 mm - Altezza sella 820 mm - Peso a secco 269 kg.
Prestazioni
Velocità max. 170 km/h - Consumo 5 litri/100 km.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Fiat 127
Modelli top Fiat
Maggiori info
Fiat
  • Fiat Automobiles S.p.A. Corso Giovani Agnelli, 200
    Torino (TO) - Italia
    800 342 800   https://www.fiat.com