close up

Mercedes-Benz CLA: ecco la nuova trazione integrale 4Matic

-

La Casa della Stella ha messo a punto un nuovo sistema di trazione integrale 4Matic destinato non solo alla futura Mercedes-Benz CLA, ma anche all'attesa Classe A 45 AMG

Mercedes-Benz CLA: ecco la nuova trazione integrale 4Matic

La Casa di Stoccarda ha svelato tutti i dettagli del nuovo sistema di trazione integrale 4Matic con ripartizione della coppia variabile sviluppato appositamente per equipaggiare con le quattro ruote motrici i modelli compatti di nuova generazione sviluppati sulla piattaforma a trazione anteriore e motore trasversale.

 

Il nuovo sistema 4Matic sarà reso disponibile per esempio sulla futura Mercedes-Benz CLA che si ispirerà all'affascinante Concept Style Coupé e sulle attese versioni AMG della Classe A e della stessa CLA. 

 

Le varianti sviluppate dalla Casa di Affalterbach di questi futuri modelli, che, lo ricordiamo, vengono assemblati sfruttando la medesima piattaforma MFA, saranno equipaggiate con un motore sovralimentato a quattro cilindri alimentato a benzina in grado di sviluppare una potenza superiore ai 300 CV e di scaricare al suolo più di 400 Nm di coppia massima.

 

Per trasmettere motricità anche all’asse posteriore, il nuovo sistema di trazione integrale destinato alle due nuove sportive della Stella sfrutta una frizione multidisco denominata PTU (Power Take-off Unit) direttamente integrata con il cambio automatico a doppia frizione 7G-DCT frazionato a sette rapporti. La coppia motrice viene ripartita tra i due assi in maniera variabile, a seconda delle condizioni della strada e della modalità di guida impostata dal guidatore.

 

Secondo il costruttore questa soluzione tecnica ha permesso di contenere il peso fino al 25% rispetto ai più tradizionali sistemi di trazione integrale e di ridurre sensibilmente gli attriti interni, a tutto vantaggio dell’efficienza energetica.

 

Quando la frizione multidisco è aperta il propulsore trasmette forza motrice principalmente all’asse anteriore. Al contrario invece, quando si chiude, la motricità viene trasmessa in misura variabile anche all’asse posteriore. Questo nuovo sistema 4Matic è stato concepito per entrare in funzione ogniqualvolta sia necessario ma il meno possibile, in modo tale che il veicolo in condizioni di normale aderenza,  e quindi nella maggior parte dei casi, possa procedere sfruttando esclusivamente la trazione anteriore.

 

Solo qualora dovesse essere necessario avere maggiore aderenza e spinta viene inviata coppia motrice al posteriore, mentre in caso di fenomeni di sottosterzo o sovrasterzo il sistema 4Matc collabora attivamente con l'ESP, il sistema di controllo elettronico della stabilità per mantenere il veicolo in condizioni di sicurezza.

 

L’obiettivo degli ingegneri tedeschi era di poter coniugare, grazie a questo nuovo sistema di trazione integrale, elevati standard in termini di aderenza e di piacere di guida con consumi contenuti ed efficienza energetica.

 

Anche questo nuovo sistema 4Matic si comporta a seconda della modalità di guida impostata da chi si trova seduto dietro al volante. In modalità ECO viene trasferita alla ruote posteriori solo il minimo della forza motrice necessaria, mentre in SPORT o MANUALE entrano in gioco molto più frequentemente le ruote posteriori per sostenere uno stile di guida più dinamico e sportivo.
 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento