Milano, multe false sui parabrezza: attenzione ai tentativi di phishing

Milano, multe false sui parabrezza: attenzione ai tentativi di phishing
Pubblicità
Attenzione alle finte multe sui parabrezza a Milano: inquadrando il QR Code, si finisce dritti nella trappola del phishing
1 dicembre 2023

Occhio alle presunte multe per divieto di sosta messe sul parabrezza a Milano: la stessa Polizia Locale del capoluogo lombardo ha fatto sapere che una banda appone falsi preavvisi di verbali sui parabrezza. All'apparenza, sembrano legittimi. Presentano il logo del Comune e il riferimento all'articolo 157, oltre a un QR Code da scansionare. Chi cade nell'inganno viene reindirizzato su un finto sito della Polizia di Stato, dove, dopo aver fornito il numero di targa, viene richiesto il pagamento di 12,50 euro. Si tratta di un tentativo di phishing, il furto di dati sensibili che porta alla sottrazione di somme di denaro subito o inseguito. Il numero della carta di credito non è l'unica informazione richiesta: lo sono anche l'indirizzo mail e il cellulare della persona che crede di aver ricevuto una multa.

In passato, il Comune di Milano aveva introdotto davvero un preavviso di verbale per divieto di sosta con un QR Code, ma era tornato sui suoi passi proprio perché rappresentava un assist per eventuali truffatori. I sospetti del Comune erano fondati, vista la truffa messa in piedi da una banda di malviventi. Ci sono in ogni caso delle incongruenze: l'importo richiesto non corrisponde alla sanzione per divieto di sosta. Inoltre, il tagliando riporta uno "sconto" del 50% se la somma viene corrisposta entro cinque giorni, quando in realtà il taglio è del 30%. Osservando ancora più attentamente, si vede che il finto preavviso riporta la data di ottobre o novembre 2024. Dettagli che in molti si sono fatti sfuggire, incappando in un tentativo di phishing da manuale. 

Argomenti

Pubblicità