mimo

Mi.Mo. invade Milano, 120 auto protagoniste in piazza Duomo e centro: cronaca e sfilate del Day1 [video + gallery]

-

Sindaci di Milano e Monza, Regione Lombardia, ACI e pubblico presente insieme alle Case: partito il Nuovo Salone dell'auto tricolore con sensazioni positive. Una carrellata di hypercar da sogno e molte elettriche che dovranno convincere gli italiani. Da domani anche in pista a Monza (ma senza pubblico)

Un’aria molto più positiva del solito per il settore auto in Italia è quella che ha offerto Milano oggi. Sole, caldo e persino un certo affollamento non pari alla vecchia normalità ma molto difficile a credersi, se solo si torna indietro di un trimestre. Eppure il Mi.Mo. ha preso il via. Pochissime le assenze delle Case auto (soprattutto in colosso del mondo premium tedesco), con circa 50 attori che sfilano ed espongono modelli per tutti i gusti. Molte sono delle prime assolute per l’Italia, soprattutto elettriche. Restano esposte per 4 giorni a Milano e animano, pur senza pubblico, il circuito monzese che le attende da domani.

Il taglio del nastro in piazza Duomo, e il conteggio: oltre 120 modelli grazie soprattutto allo sforzo di Andrea Levy, Presidente MIMO. Sul palco anche Giuseppe Sala, Sindaco di Milano, Fabrizio Sala, di Regione Lombardia, Dario Allevi, Sindaco di Monza, Angelo Sticchi Damiani, Presidente ACI, Geronimo La Russa, Presidente ACI Milano.

Mancano le hostess come nei saloni del passato e parte di staff che si relaziona con il pubblico. Mancano i gadget e la possibilità di sedersi in auto. Ci sono però codici QR sulle pedane che sostituiscono l’interazione tra pubblico e personale. Per il momento è già buono così, ci pare. Difficile andare oltre. Quasi tutte le anteprime e le novità di prodotto 2021 per il mercato auto ci sono, con alcune rare one-off e hypercar milionarie. Molti i dirigenti massimi delle Case e, contrariamente ad altri momenti del pre-pandemia, nessuna lamentela circa la situazione tricolore ma varie speranze.

Come già detto non può essere come nel passato, ma è una prima marcia innestata che anche avesse qualche sussulto poi in molti sperano poi salga di giri. Soprattutto elettrici, vedendo l’alta percentuale di vetture con la spina. Ci sono anche alcune moto, da ammirare e provare oltre alle auto elettriche in quel di Milano. Prossimamente una selezione dei mezzi da “top list” e alcuni test drive, anche in pista. Per sognare, ancora e per fare i conti con gli EV che diventano sempre più protagonisti non solo in una grande città come Milano. La più ammirata oggi? Forse Pagani, forse Bugatti, di certo i giovani le guardano ancora le auto, anche se il mercato è in fase di transizione con alcune incertezze.

Info utili

QUANDO. Dal 10 al 13 giugno.

COME. In presenza, con modelli di auto e moto di ogni tipo che sono sempre esposti su pedane, ma anche online: con grande codice QR in grado di sostituire l’interazione, fino al contatto per iscriversi ai test drive dove previsti.

DOVE. A Milano con focus da piazza Duomo a piazza della Scala passando anche per piazza San Babila e Castello Sforzesco. In pista a Monza per chi è registrato o invitato dai Club e dalle aziende o Case auto coinvolte.

Monza

Il primo giorno di attività di pista è venerdì 11 giugno. Alle 9.30 inizieranno le sessioni di trackday stradali. A mezzogiorno è previsto l’arrivo della Journalist Parade, una parata di vetture condotte da giornalisti di caratura nazionale e internazionale, preceduta dalla safety car dell’Autodromo Nazionale Monza guidata dal Direttore Generale Alessandra Zinno. La carovana partirà al mattino da Largo Ascari a Milano dove l’Automobile Club Milano inaugura un monumento dedicato al pilota. Ad attendere i giornalisti, dopo una sfilata sulle Sopraelevate e sulla pista, ci sarà il Presidente di Automobile Club d'Italia Angelo Sticchi Damiani e il Presidente di Autodromo Nazionale Monza Giuseppe Redaelli. Nel pomeriggio la scena sarà presa da bellissime supercar che correranno sul tracciato e da una esclusiva preview di una vettura a uso pista. Alle 15 spazio invece alla Shakedown Parade con una sfilata dei modelli delle case automobilistiche presenti. La giornata si concluderà alle 19 con la terza parata di giornata, la Supercar Night Parade, con i collezionisti privati che compiranno due giri di pista preceduti dalla safety car. Sabato 12 giugno in mattina sono in programma le Driving Experience di Puresport. Nel pomeriggio terzo round stagionale del Porsche Club Interseries e di alcuni trackday privati. La giornata si concluderà alle 20 con una cena sotto le stelle nella pitlane del circuito, il Pitlane Gala Dinner. Il fine settimana terminerà domenica 13 giugno con l’ACI Storico Festival. I soci del Club ACI Storico parteciperanno a una giornata dove potranno dare libero sfogo alla propria passione con raduni, parate, giri in pista, talk e presentazioni. Gli appassionati percorreranno la pista con le proprie auto, all’interno di slot di 25 minuti, mentre i soci avranno inoltre alcuni momenti riservati sull’Anello di Alta Velocità e sul moderno tracciato. I presenti potranno comprare e vendere vetture in loco, grazie allo Youngtimer Show – Buy&Drive, partecipare a presentazioni di libri, premiazioni delle vetture presenti e assistere al talk show “I miti non muoiono mai”. Venerdì e sabato l’accesso è consentito solo ai driver prenotati e agli addetti ai lavori. Domenica l’ingresso è riservato ai soci ACI Storico.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento