new SUV Hybrid

Nuova Ford Kuga Hybrid: il SUV tre volte ibrido per accontentare tutti [video]

-

Pianale C2 condiviso con Focus, ma impronta da vero SUV cittadino, perché è capace di abbattere le emissioni con tre varianti ibride. Plug-in al top, con 225 cavalli e 50 Km Z.E.

Si rinnova per il 2019 il SUV più noto, da noi, della Ford: Kuga, ed era ora, visto il clamore subito fatto e l’attesa generata.

La generazione che in realtà popolerà le strade nel 2020 porta sotto il vestito un pianale C2, condiviso con Ford Focus e più leggero del precedente di 90 Kg, ma le novità sono diverse. Dallo stile, abbastanza personale e polivalente, alla elettrificazione totale di gamma. Kuga ora è ibrida, su tre varianti diverse sia benzina sia diesel.

Dal vivo: com’è fuori

Quelli di Ford fanno molti SUV, specie ora (in arrivo anche il piccolo Puma, si segmento B) e questo SUV è palesemente Ford, si vede al primo colpo d'occhio. Di nuova generazione, davanti “non come” dietro però. Già, le impressioni sono differenti secondo la vista: se il frontale è molto ingentilito, reso morbido e più vicino alle vetture di segmento medio, quasi una compatta, il posteriore è invece molto solido. Insomma una nuova Kuga che mostra poco i muscoli, dove serve ma non vuole fare vedere proprio del tutto le sue misure, come faceva la vecchia. Che poi, in realtà, cresciuta di 9 cm per lunghezza, ma non lo si direbbe avvicinando frontalmente questa stretta parente di tutte le auto Ford. Dietro si riprende tono, con richiami anche al più grande Explorer. Un'estetica comunque personale, nel segmento, che offre dei gruppi ottici a led davanti veramente attivi e cerchi fino a 20 pollici, per la versione top (ci sono in particolare la ST line e la Vignale, ai vertici). Non manca un tetto panoramico e una gamma con 12 colori.

Dal vivo: com’è dentro

Nonostante il nuovo SUV Ford Kuga sia 2 cm più basso della precedente generazione, si ha maggiore spazio per gli occupanti. Ci sono infatti 4 cm di larghezza in più e cresce anche in passo, a tutto vantaggio delle spalle e delle sedute, sia davanti sia dietro. Non migliora di molto il bagagliaio, frazionato 60/40 con apertura automatica. Secondo i casi ovviamente il pacco batterie è presente, sotto i rivestimenti, ma quello più interessante, dentro new Kuga 2020, è il contenuto delle dotazioni. Con un 8 pollici touch, Sync 3 pienamente condiviso e una bella strumentazione 12,3 pollici, a pieno schermo, supportata da head-up display. Tante le funzioni di assistenza alla guida, da gestire mentre si va in strada. In particolare Ford CoPilot migliora tanto il controllo di carreggiata, a più corsie e la visione angoli ciechi attiva. Si aggiunge poi anche un utile Active Park, che funziona anche in pendenza fino al 12%. Tante le assistenze anticollisione, combinate all'utilizzo di radar e telecamere. Per la musica, non manca audio B&O da 575 watt.

Motorizzazioni ibride

Insieme alle classiche termiche, benzina e gasolio, fino a 19CV, ci sono tre varianti ibride per Kuga 2020, è questa la maggiore novità. Si parte con il Mild-Hybrid da 48V, con BISG al posto dell' alternatore e una batteria agli ioni di litio, che offre elettrificazione dolce a volte necessaria, da avere sul libretto. Il CO2 allo scarico arriva comunque 132 g/km, essendo fiancato ad un EcoBlue Diesel da 150 cavalli.

Più interessante per certi versi la Kuga Hybrid full, con sistema in ricarica costante. L’Atkinson 2.5 benzina ricarica costantemente la batteria agli ioni di litio, per una Kuga Hybrid che nel 2020 sarà a trazione integrale intelligente. Le emissioni di CO2 sono a 130 grammi al chilometro.

La più interessante per tutti, anche solo da osservare tecnicamente, è la Kuga Plug-in Hybrid che sposa, in modalità Split, il benzina 4 cilindri Atkinson 2.5 con un elettrico per somma totale 225 cavalli. Sono forniti anche da una batteria ioni litio 14,4 kilowatt ora (by Samsung). In questo caso si può andare fino a 50 km, senza termico ovvero a zero emissioni. La quota CO2 è addirittura a29 g/km e i consumi a 1,2 litri per 100 km. Quattro le modalità di guida e otto i rapporti del cambio automatico. La ricarica? Eventualmente da rete 220V; con la dovuta potenza, in circa 4 ore.

Sul mercato

Attesa sul mercato entro il prossimo anno, la Kuga si propone di battere qualche rivale che un tempo le dava molto fastidio, vedi VW Tiguan, ma non solo. Ha il suo forte nelle varianti ibride che possono in effetti applicarsi alle esigenze più disparate, degli automobilisti italiani che vivono situazioni diverse. A seconda del comune, o della provincia di residenza, a chi cerchi un SUV inedito, ben assistito anche se non troppo premium, Kuga le soluzioni le offre. Non ancora comunicati i prezzi, che potrebbero essere quelli che fanno la differenza, specie per il Mild-hybrid che non dovrebbe avere  costi particolari, mentre il Plug-In necessariamente salirà rispetto ai termici puri. Da tradizione, non saranno probabilmente di quelle proibitive rispetto ai concorrenti, le cifre sul listino prezzi Italia per Ford Kuga hybrid.

  • DocAlchemist, Milano (MI)

    Sono curioso dei prezzi: speriamo non sia allineato al cartello dei 35/45.000 euro. Ford ci ha abituati alla concorrenza sui prezzi e qualità, e mettere una tecnologia semplice e che costa meno di un motore di lavatrice su una auto non mi sembra giusto sia da far pagare 5.000/10.000 euro al cliente.
Inserisci il tuo commento
Altri su Ford Kuga
Maggiori info
Ford