24 ORE DI LE MANS

Peugeot V12 HDI FAP

-

Con 700 CV e tante innovazioni punta a Le Mans 2007!

Peugeot V12 HDI FAP

Ancora poche ore e l'edizione 2006 della 24 di Le Mans prenderà il via: un'edizione destinata probabilmente a entrare nella storia della maratona francese, dal momento che audi dovrebbe avere vita facile ad aggiudicarsi una storica vittoria con la R10 spinta da un propulsore diesel.
La casa tedesca, tuttavia, non è l'unica a puntare su questo tipo di motorizzazione per vincere a Le Mans: anche Peugeot infatti ha in cantiere un progetto analogo, e per molti versi ancora più avveniristico, con l'unico "difetto" di arrivare... con un anno di ritardo. Il ritorno di peugeot a Le Mans è infatti pianificato solo per il 2007, ma nel frattempo la casa francese ha pensato bene di rubare la scenza ad Audi comunicando le prime informazioni sul proprio propulsore.

V ampia, oltre 700 CV e FAP
Il progetto francese, come anticipato, presenta delle caratteristiche fortemente innovative, a partire dall'architettura: si tratta infatti di un 
12 cilindri a  V di 5.5 litri e con angolo di 100°. Una soluzione,  questa, scelta per favorire il funzionamento a basso regime e facilitare l'immissione d'aria.

 

Più in dettaglio, il numero di cilindri deriva, da un lato, dalla volontà di conservare un alesaggio molto vicino a quello di un motore di serie, per approfittare interamente del controllo della combustione e, dall'altro, per limitare la corsa.
L'architettura V12, ben nota per il suo buon bilanciamento, riduce inoltre al minimo le vibrazioni e, insieme all'angolo a V di 100°, consente di abbassare l'altezza del centro di gravità del motore senza influire sulla rigidità di torsione.

Due filtri FAP, derivati direttamente dalla tecnologia delle auto di serie, garantiscono inoltre il funzionamento “pulito” del motore fumi in qualsiasi tipologia di utilizzo.

Il livello di prestazioni atteso - oltre 700 CV di potenza con una coppia che supera i 1.200 Nm - senza precedenti per un motore diesel, deriva direttamente dal "know-how" di Peugeot nella tecnologia dei motori diesel, rapportato alle caratteristiche meccaniche del V12.
Particolare importanza, inoltre, avrà l'esperienza di alcuni partner tecnici, a partire da Bosch, che ha contribuito attivamente alla definizione dei componenti d'iniezione di combustibile ed al sistema di controllo motore.

Le prossime tappe
Secondo i programmi, il 28 settembre al Salone di Parigi sarà presentato un modelloin scala 1:1 della vettura, mentre il 30 settembre il motore girerà al banco per la prima volta, per iniziare i test in pista in dicembre con il pilota Eric Hélary..
Partner principali di Peugeot per il programma Le Mans sono Total, Michelin e Eurodatacar.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento