Pneumatici invernali: perché montarli

Pneumatici invernali: perché montarli
Matteo Valenti
  • di Matteo Valenti
Quali sono i vantaggi delle gomme da neve e perché al giorno d’oggi è diventato davvero conveniente montarli? Le coperture termiche sono veramente un investimento sulla sicurezza o solo un costo aggiuntivo?
  • Matteo Valenti
  • di Matteo Valenti
11 novembre 2013

Ogni anno, con l’arrivo della stagione fredda, si ripropone il tradizionale dilemma legato agli pneumatici invernali: investire sulla sicurezza ed affrontare la spesa di un treno di gomme termiche nuove o meglio risparmiare affidandosi esclusivamente alle più tradizionali ed economiche catene da neve, da conservare nel bagagliaio e da montare solo in caso di strade innevate?

Cosa dice la legge

Come sappiamo infatti, con l’introduzione della legge 120 del 29 luglio 2010, inserita all’interno del Codice della Strada recentemente aggiornato, la maggior parte delle provincie italiane ha imposto l’obbligo di montare le gomme da neve su tutte e quattro le ruote o in alternativa di tenere le catene a bordo, anche quando sul manto stradale non sono presenti neve o ghiaccio.


Il Cds ha introdotto questa legge per cercare di limitare i disagi sulle strade italiane in caso di nevicate improvvise, che, quando si verificano, paralizzano frequentemente il traffico a causa dei troppi automobilisti che pur essendo dotati esclusivamente di gomme estive, procedono ugualmente sull’asfalto innevato a velocità molto ridotta, provocando nella migliore delle ipotesi lunghe code, ma casuando troppo spesso anche tamponamenti ed incidenti.

pirelli scorpion winter (10)
Le gomme da neve sono realizzate con una speciale mescola ricca di silice

Gomme termiche vs catene da neve

Per riuscire a prendere la decisione migliore e scegliere quindi se acquistare catene o gomme termiche può essere utile conoscere i vantaggi che le coperture invernali offrono durante la stagione fredda.

Mentre le tradizionali catene da neve infatti garantiscono la possibilità di proseguire il viaggio solo per quel limitato periodo di tempo in cui la neve permane sul manto stradale, gli pneumatici invernali offrono sicurezza e tenuta di strada anche quando le strade non sono più innevate, ma rimangono comunque fredde e bagnate.

Sotto i 7° C le estive non garantiscono prestazioni e sicurezza

Una volta smontate le catene infatti l’automobilista torna a poter contare esclusivamente sugli pneumatici estivi, che sotto i 7° C di temperatura si induriscono inevitabilmente, non riuscendo più a garantire le normali performance in termini di grip e sicurezza che forniscono quando le temperature sono invece più miti.



Le gomme termiche invece sono realizzate per mezzo di una particolare mescola molto ricca di silice, che permette al battistrada prima di tutto di entrare in temperatura più rapidamente ed in secondo luogo di rimanere più morbido anche alle temperature più rigide. Questo si traduce in una migliore tenuta di strada e soprattutto in spazi di frenata ridotti.

Gomme da neve: grip e tenuta di strada non solo sulla neve

Le gomme termiche quindi non solo offrono trazione su neve o ghiaccio, ma durante l’inverno, alle basse temperature, garantiscono anche maggiore sicurezza su asfalto asciutto o bagnato.

 

Oltre a presentare lo svantaggio di dover essere smontante e rimontate ogni volta che sull’asfalto si deposita della neve, le catene inoltre obbligano a procedere a velocità particolarmente basse, mentre gli pneumatici invernali offrono la possibilità di percorrere con più disinvoltura i percorsi innevati, garantendo anche un miglior controllo in curva e in frenata.

Oltre a presentare lo svantaggio di dover essere smontante e rimontate ogni volta che sull’asfalto si deposita della neve, le catene inoltre obbligano a procedere a velocità particolarmente basse, mentre gli pneumatici invernali offrono la possibilità di percorrere con più disinvoltura i percorsi innevati

I dispositivi di sicurezza elettronici collaborano attivamente con le gomme termiche

I vantaggi delle gomme da neve durante la guida derivano anche dal fatto che al giorno d’oggi vengono progettate per interagire in maniera efficace e sinergica con i moderni sistemi di controllo elettronico della dinamica, a partire dall’ESP e dall’ABS. Se si montano normali pneumatici estivi i vantaggi offerti da questi fondamentali dispositivi elettronici infatti risultano totalmente annullati.


Con gomme invernali invece i sistemi di sicurezza elettronici sono in grado di collaborare efficacemente per garantire frenate più sicure e maggiore stabilità anche nel caso in cui occorra effettuare manovre di emergenza.

Fondamentali anche per le integrali e i SUV

Contrariamente a quanto si crede generalmente, anche i SUV e le vetture dotate di trazione integrale necessitano di gomme invernali. In presenza di neve o ghiaccio infatti anche le quattro ruote motrici abbinate a gomme estive si devono arrendere, non riuscendo più a garantire alcun tipo di vantaggio in termini di trazione.

mercedes benz 4matic hochgurl  (6)
Anche i SUV a trazione integrale necessitano di pneumatici invernali

 

Spesso addirittura le auto a trazione integrale e i SUV risultano addirittura svantaggiati sulla neve a causa del peso generalmente più alto rispetto ai modelli a due ruote motrici, in modo particolare durante salite e discese. Non si deve dimenticare infatti che in caso di frenata su ghiaccio o neve un SUV a trazione integrale con gomme estive si dimostra ugualmente pericoloso ad un’auto a trazione anteriore o posteriore.

Più sicurezza anche con l'acquaplaning

Bisonga aggiungere che le gomme invernali sono studiate per garantire miglior controllo e manovrabilità durante la stagione fredda qualora si dovesse verificare il fenomeno dell’acquaplaning. In questo caso una copertura invernale offre una maggiore capacità di espulsione dell’acqua rispetto ad uno pneumatico estivo, riuscendo a mantenere più elevati standard di sicurezza.

Gomme invernali: un investimento sulla sicurezza

Rispetto a solo pochi anni fa inoltre, gli pneumatici invernali non presentano più prezzi così inaccessibili, tanto che il costo di una gomma termica al giorno d’oggi si avvicina molto a quello di una normale copertura estive.  Se si escludono i costi di montaggio e smontaggio - che si possono facilmente azzerare nel caso in cui si abbia il tempo, lo spazio e l’attrezzatura per farsi da sé il lavoro, nel proprio garage per esempio – le gomme invernali dovrebbero essere considerate più come un investimento sulla propria sicurezza piuttosto che come un costo aggiuntivo.


Montare un treno di coperture termiche nei 4-5 mesi più freddi dell’anno infatti limita considerevolmente l’usura dei pneumatici estivi, che quindi rimarranno utilizzabili per un periodo di tempo inevitabilmente più lungo, spostando in avanti il momento in cui sarà necessario sostituirli.

Argomenti

Ultime da News

Hot now

Caricamento commenti...