News

Quindicenne beccato al volante di una vecchia Lancia Lybra. Paga la mamma

-

E’ accaduto nel Bolognese, in territorio di Castel Maggiore. I due hanno raccontato che, dopo essere riusciti a riavviare la vecchia Lancia, la stavano testando per capire se tutto funzionasse ancora

Quindicenne beccato al volante di una vecchia Lancia Lybra. Paga la mamma

Le videocamere di Reno Galliera, dotate del sistema che rileva le targhe prive di revisione o copertura assicurativa, hanno segnalato agli agenti della Polizia Locale una vecchia Lancia Lybra che circolava senza assicurazione e senza revisione. Gli agenti si sono messi subito sulle tracce della macchina, individuandola poco dopo con due persone a bordo, ma quando hanno fatto scattare l’alt si sono accorti che il conducente era poco più che un bambino.

A fianco al ragazzino di quindici anni improvvisatosi pilota c’era una ragazzo più grande, di 22 anni, che ha dichiarato di essere il fratello del giovanissimo conducente. I due hanno affermato che erano riusciti a riavviare la macchina e la stavano semplicemente provando per verificare che tutto funzionasse ancora.

Ma se anche il test fosse andato a buon fine, i due se ne faranno ben poco, visto che la vecchia auto è stata posta sotto sequestro. Dopo gli accertamenti di legge, gli agenti hanno anche rintracciato la madre dei due ragazzi, cui è stato riaffidato il ragazzo minorenne. La donna dovrà pagare una multa decisamente sostanziosa oltre a farsi carico di tutte le spese per il sequestro e il deposito dell’auto messa in strada dai figli senza copertura assicurativa e senza il dovuto certificato di revisione.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento