Gaming

Simucube 2, il nuovo direct drive per competere con Fanatec?

-

Dopo il successo del suo predecessore Simucube 1, Granite Devices ha annunciato ufficialmente il nuovo direct drive dedicato agli appassionati di simulazione

Simucube 2, il nuovo direct drive per competere con Fanatec?

Fin dagli albori dei direct drive, chi possedeva una di queste periferiche poteva gioire del massimo feeling tra simulazione e realtà grazie alla coppia erogata dal motore e dall'incredibile velocità e precisione di risposta ad ogni singolo input, quasi al pari di uno sterzo reale. 

Con l'arrivo di Simucube 2, i finlandesi di Granite Devices si preparano ad alzare ancor di più l'asticella della qualità e della facilità di utilizzo per gli utenti finali, come? Fornendo 3 diverse varianti di questo servo motore adatte sia al simracer amatore che al professionista.

E' facilmente intuibile che Fanatec, con la serie Podium, abbia aperto le porte della tecnologia direct drive anche ad un pubblico meno specialistico e Granite Devices non è rimasta a guardare.

Simucube 2 Sport: "entry level"

Il Simucube 2 Sport è la base direct drive pensata per chi vuole entrare nel mondo della simulazione con una periferica di alto livello ad un prezzo accessibile per questo tipo di tecnologia. Con un picco di coppia di circa 17 Nm richiede un buon allenamento per essere sfruttato al massimo del suo potenziale.

Considerato come entry level nell'universo Simucube, offre reattività e prestazioni paragonabili ai modelli di punta del Simucube 1. Rispetto al Fanatec DD1 offre un picco di potenza inferiore (17 Nm contro 20 Nm) ma, come avevamo già annunciato, solo i primi modelli della serie DD dell'azienda tedesca saranno equipaggiati con il motore del DD2 (limitato elettronicamente).

Il Simucube 2 Sport è offerto al prezzo di 1270 euro e comprende la base direct drive, l'alimentatore, i cavi, il pulsante d'arresto e l'IVA, la spedizione invece sarà a vostro carico così come l'acquisto di uno sterzo compatibile.

Il Simucube 2 Sport è l'entry level pensato per gli amatori
Il Simucube 2 Sport è l'entry level pensato per gli amatori

Simucube 2 Pro: dedicato agli Esports

Quando si cerca il massimo delle prestazioni dalle proprie periferiche, magari in vista della partecipazione ad un evento Esport ufficiale, il Simucube 2 Pro rappresenta una possibile soluzione per i simracers più competitivi. 

Rispetto alla versione Sport offre un picco di potenza di ben 25 Nm di coppia, più che sufficienti per regalarvi una profonda immersione con qualsiasi simulatore commerciale odierno. La notevole potenza consente infatti al pilota virtuale di percepire tutte le informazioni trasmesse dalla macchina simulata senza particolari stress del servo motore; in aggiunta la velocità di risposta della coppia erogata è regolabile in base alle vostre preferenze.

Il Simucube 2 Pro è offerto al prezzo di 1470 euro che lo pone in diretta competizione proprio con il DD2 realizzato da Fanatec.

Ecco il Simucube 2 Pro, una base adatta anche ai più veloci simracers che partecipano agli eventi Esports ufficiali
Ecco il Simucube 2 Pro, una base adatta anche ai più veloci simracers che partecipano agli eventi Esports ufficiali

Simucube 2 Ultimate: potenza pura!

Al top di gamma di questa nuova linea di prodotti troviamo il Simucube 2 Ultimate, la base dedicata principalmente ai professionisti o ai piloti reali. 

Grazie ai 32 Nm di coppia erogati dal servo motore realizzato in Austria e ottimizzato per i simulatori di guida, saprà accontentare i gusti e le richieste di qualsiasi simracer o pilota reale. Oltre all'incredibile velocità di risposta della coppia (personalizzabile come il modello Pro), il Simucube Ultimate è dotato di un sensore angolare Hiperface con risoluzione a 24 bit per offrire una fluidità ed una precisione di guida mai viste sul mercato.

Progettato seguendo la filosofia "solo il meglio è abbastanza", il Simucube Ultimate è offerto al prezzo di 3170 euro.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento