Stellantis: 110 lavoratori dell'indotto di Melfi disperati: contratti chiusi

Stellantis: 110 lavoratori dell'indotto di Melfi disperati: contratti chiusi
Pubblicità
Segnali di forte disagio anche nelle aziende che lavorano attorno alla fabbrica Stellantis di Melfi: i contratti non verranno rinnovati, si propone la cassa integrazione a zero ore
17 gennaio 2024

La cassa integrazione recentemente messa in atto a Mirafiori ha messo un po' in ombra quanto sta succedendo invece a Melfi, dove la CIG non sta colpendo solo la fabbrica delle auto vera e propria, ma anche e soprattutto le aziende che forniscono servizi, logistica e componenti. È il caso dei lavoratori della FDM e LAS che contano 110 addetti messi in cassa integrazione per un anno, partendo però dalla minaccia di licenziamenti in massa. Il tema, riportato da Basilicata24.it, riguarda molte aziende fornitrici di Stellantis e la conferma ufficiale è arrivata giovedì scorso in Confindustria: "la Casa non ha confermato la commessa alla nostra azienda, siamo stati scaricati da Stellantis con una email, e niente più” hanno detto i rappresentanti.

In un incontro con le rappresentanze sindacali e l'assessore regionale al lavoro Michele Casino a cui ha partecipato anche in videoconferenza il ministro dell'industria Adolfo Urso sono stati presi impegni per risolvere la questione dell'indotto di Melfi con proposte che diventino prioritarie sia a livello regionale sia nazionale. La situazione è così delicata che il ministro Urso ha annunciato una sua visita in Basilicata il prossimo 19 gennaio.   

Pubblicità
Caricamento commenti...

Hot now