Telepass addio, scelgo UnipolMove: ma davvero conviene?

Telepass addio, scelgo UnipolMove: ma davvero conviene?
Alfonso Rago
  • di Alfonso Rago
Confronto tra lo storico gestore del servizio di telepagamento del pedaggio autostrade ed il giovane competitor appena entrato sul mercato
  • Alfonso Rago
  • di Alfonso Rago
16 maggio 2022

La fine del monopolio di Telepass porterà davvero vantaggi agli utenti?

È la domanda che in tanti si pongono all'indomani dell'arrivo sul mercato della nuova società legata al colosso assicurativo Unipol, in conseguenza della direttiva europea 2019/520 recepita in Italia con decreto legislativo 153 del 5 novembre 2021: una norma che non solo rompe un monopolio finora assoluto, ma anche di offrire forme inedite, ed interessanti, di servizi per tutti gli utenti della strada.

Intanto, ricordiamo che il sistema di UnipolMove è di fatto identico a Telepass: i dispositivi funzionano nello stesso modo, ma per quelli di UnipolMove vanno usate le piste Telepass abilitate al servizio europeo, quelle con il simbolo dell’Unione i campo giallo

In fase promozionale, UnipolMove è offerto gratuitamente per un periodo di prova di sei mesi, dopo i quali è previsto un canone di un euro al mese; il canone e il costo dei pedaggi si pagano con addebito diretto su conto corrente, basta quindi avere un IBAN registrato in Italia. Per accedere al servizio UnipolMove non occorre essere clienti UnipolSai; in caso di disdetta, basta restituire il dispositivo e provvedere a disattivare l’account come da procedure riportata sul sito dell'azienda.

A partire da luglio 2022, Telepass Familyche era rimasto invariato dal 1997, aumenta da 1,26 a 1,83 euro al mese (il 45% in più)mentre l'opzione Twin, che include un secondo dispositivo, passa da 2,10 a 2,38; tale rincaro è dovuto, secondo quanto comunicato dall’azienda, all’aumento dei costi di servizio.

Ma oltre alla funzione principale in autostrada, sia UnipoMove che Telepass offrono servizio aggiuntivi ai propri clienti: UnipolMove è abilitato per il pagamento delle tariffe per il transito nell’Area C di Milano, per i parcheggi, le zone blu e anche bollo e multe e offre in aggiunta agevolazioni e sconti su acquisti per particolari convenzioni legate al circuito Unipol, come le card Si Salute per visite e prestazioni mediche, la sostituzione o riparazione cristalli nei centri UnipolGlass, i noleggi nelle agenzie UnipolRental, oltre alla già prevista opzione di pagamento del carburante nelle stazioni di servizio convenzionate.

Chi ha Telepass Family Base può pagare parcheggi, Area C di Milano, il traghetto tra la Sicilia e la Calabria e tramite l’App Telepass Pay i servizi di pagamento aumentano, comprendendo le strisce blu, il bollo, la ricarica elettrica ed altro ancora, mentre i pacchetti più avanzati, ed ovviamente a costo maggiore, consentono di pagare dallo skipass ai mezzi pubblici.

Nella prima fase di attività, con UnipolMove sarà possibile abbinare ad ogni dispositivo un solo numero di targa; i clienti privati possono richiedere un secondo dispositivo per un altro veicolo con un canone ridotto a 50 centesimi al mese, mentre i clienti business potranno invece arrivare fino a 5 dispositivi alle stesse condizioni.

Il dispositivo Telepass può essere associato a due targhe; in caso di contratto Twin, le targhe associabili sullo stesso contratto diventano quattro.

Argomenti

Caricamento commenti...