concept engine

Volkswagen: turbo elettrico per il super 1.0 TSI da 270 CV

-

Sulla base del EA211 recentemente introdotto su Audi A1 e Seat Ibiza il Gruppo Volkswagen ha realizzato un 1.0 TSI, tre cilindri turbo, in grado di sprigionare 270 CV. Il segreto? La turbina ad attivazione elettrica

Volkswagen: turbo elettrico per il super 1.0 TSI da 270 CV
E' vero. I 300 CV litro per un motore "di serie" è un valore già ampiamente raggiunto da Kawasaki con l'incredibile quattro cilindri sovralimentato della H2R, ma in ambito automobilistico la nuova frontiera delle potenze si era fermata un paio d'anni fa con il debutto dei 180 CV/litro del quadricilindrico AMG montato sulle "piccole" della Stella e dei 171 CV/litro del millesei della Peugeot RCZ-R.
 
Valori di per sé indubbiamente eccezionali, soprattutto se si considerano i regimi a cui vengono ottenuti, ai quali Volkswagen ha deciso di rispondere, seppur con un prototipo, mostrando una nuova declinazione del motore EA211 recentemente lanciato in versione "light" da Audi A1 e Seat Ibiza. Il 1.0 TSI, tre cilindri in linea, infatti, si è presentato a Vienna con una potenza di 270 CV ed un valore di coppia massima 270 Nm.
 
Per ottenere questi risultati in Volkswagen hanno dichiarato di aver attinto dalle esperienze accumulate nel Mondiale WRC con la Polo, soprattutto in termini di attriti interni, ma il vero segreto sta altrove: la sovralimentazione, infatti, è stata affidata ad una turbina di generose dimensioni ad attivazione elettrica, che ha permesso da un lato di non utilizzare una seconda girante e dall'altro di eliminare i tempi d'attesa nella risposta tipici dei turbo di generose dimensioni.
 
Un uovo di colombo che avevamo già avuto modo di provare sul TDI prototipale firmato Audi e che presto potrebbe arrivare di serie su numerosi modelli del gruppo assicurando così potenza e guidabilità sino ad oggi sconosciute sui motori a sovralimentazione "naturale".

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento